Juve, soldi più contropartita per Icardi. Ma Dybala, per ora, non si tocca

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

La Juventus continua a pensare a Maurito Icardi. Come riporta il sito Calciomercato.Com, Paratici avrebbe contattato Marotta ancora una volta, nel week-end per provare a riaprire concretamente una trattativa. L’ Amministratore Delegato dell’ Inter avrebbe dato il suo assenso a ripendere i colloqui, ma sarebbe rimasto fermo sulla propria posizone: per cedere Icardi alla Juventus, l’ Inter chiede infatti il cartellino di Paulo Dybala, unica contropartita realmente gradita dalle parti di Milano.

Fredda la risposta di Paratici. nonostante la Juve sembri necessitare di una prima punta come il “pane” (Higuain non offre più garanzie), lo stesso Maurizio Sarri ha fatto intendere di voler puntare su Dybala, eventualmente anche come falso nueve, durante l’ arco della stagione. Paratici avrebbe offerto Mandzukic più 35 milioni per provare a scardinare il muro eretto dalla controparte interista. Il croato non rientra nei piani tattici di Sarri, che ha da tempo avallato la sua cessione. Se a ciò si aggiunge un’ ultima stagione non particolarmente prolifica sotto l’ aspetto realizzativo, è comprensibile come la Juve provi a cedere un giocatore che pesa 4,5 milioni a bilancio.

Mandzukic, nonostante tutto, non è certamente un nome che scalda i cuori della dirigenza dell’ Inter. Marotta stravede per Dybala e vorrebbe regalarlo a Conte per formare una coppia “monstre” con Lukaku, che ieri ha esordito con gol e si è dimostrato straripante soprattutto nel dominio fisico in mezzo al campo.

La sensazione è che, comunque, un ultimo tentativo sull’ asse Torino-Milano, in queste battute finali del mercato, verrà fatto. Paratici e Marotta tentano un riavvicinamento per il bene comune delle rispettive squadre, ma dovranno trovare un’ intesa sulle contropartite da inserire nella trattativa, se vorrano concludere l’ affare.

  •   
  •  
  •  
  •