Inter, Spalletti ha ampia scelta in avanti. Keita sarà il valore aggiunto

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui


Il mercato sta per chiudere i battenti e l’Inter si è assicurata l’ex laziale Keita. La stagione che sta per iniziare si preannuncia ricca di impegni e Spalletti puntava ad avere una rosa competitiva e con ricambi importanti in ogni ruolo. Le ambizioni del tecnico toscano sono state pienamente soddisfatte dalla società e poco importa se alla fine non è arrivato Modric, visto e considerato che anche in mediana l’Inter ha calciatori di grandissimo livello.

potrebbe interessarti ancheSampdoria-Inter 0-1 (Video gol highlights Serie A): Brozovic al 93′, nerazzurri più forti del VAR

In tutto ciò non bisogna dimenticare che Nainggolan può essere schierato anche davanti alla difesa e Spalletti all’occorrenza potrebbe schierare anche Asamoah in quel ruolo. Dunque, con l’arrivo di Keita la rosa è al completo e ora in avanti c’è l’imbarazzo della scelta per l’ex tecnico della Roma. Lautaro Martinez, Politano, Perisic, Keita e Karamoh danno ampie garanzie e in avanti c’è Icardi pronto a finalizzare gli assist al bacio dei compagni.

potrebbe interessarti ancheDazn, le polemiche non sono finite: tante proteste per Sampdoria-Inter

In questa lista non mettiamo Candreva, in quanto l’azzurro non rientra nei piani di Spalletti e Ausilio vorrebbe cederlo prima della fine del mercato estivo, onde evitare di tenere in rosa un calciatore scontento e che non rientra nel progetto tecnico della nuova Inter. I tifosi nerazzurri sono molto contenti della squadra e le amichevoli estive sono state veramente confortanti. L’impressione è che l’anti Juve sia proprio la banda Spalletti. La squadra nerazzurra ha valori importanti e potrebbe insidiare i bianconeri, anche se non bisognerà volare troppo in alto, in quanto sarà fondamentale rimanere con i piedi per terra, per non cadere in facili entusiasmi.

notizie sul temaDove vedere Sampdoria-Inter streaming live gratis DAZN e diretta tv, Serie A oggi 22 settembreLa telecronaca Trevisani-Adani, Fabio Caressa difende il duo e respinge le criticheInter, Handanovič a due facce: tanti miracoli e tanti errori
  •   
  •  
  •  
  •