Vincenzo Nibali e Fabio Aru, Cassani ha le idee chiare. Ecco le dichiarazioni del ct

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

NibaliIn questo mese di gennaio 2018, finalmente inizierà la nuova stagione ciclistica. Tanti i corridori che si stanno avvinando ai primi appuntamenti in sella alla due ruote. Tra questi ricordiamo i due azzurri Vincenzo Nibali e Fabio Aru. Nibali, capitano del team Bahrain Merida, inizierà questa sua nuova stagione alla Vuelta di San Juan. Come riportato da Tuttobiciweb, queste le considerazioni dello Squalo dello Stretto sul suo debutto: “Iniziare la stagione in Argentina è ormai diventata una tradizione, è un piacere partire da qua, è una specie di portafortuna per il resto dell’anno. In più, come in altre occasioni, arriveremo qualche giorno prima per allenarci, lontani dal freddo europeo”. Nibali però è certo che in questo esordio stagionale sarà difficile vincere al San Juan: Sarà difficile puntare alla vittoria finale. Sarà la prima gara dell’anno e la forma fisica non sarà ottimale”. Nonostante, questo lo Squalo dello Stretto non disdegnerebbe una vittoria di tappa: “Lo scorso anno stavo per conquistarne una con una lunga fuga, ci riproverò”.

potrebbe interessarti ancheGiro d’Italia, Fabio Aru deluso dopo la debacle sullo Zoncolan. “Non me lo spiego”

Per quel che riguarda Fabio Aru, invece, il corridore è fresco di passaggio dal team Astana al team UAE Emirates. Pronto per questa nuova avventura, il Cavaliere dei Quattro Mori, farà il suo debutto stagione all’Abu Dhabi Tour, che si correrà nel mese di febbraio. Ricordiamo che nonostante una divergenza di scelte (Nibali correrà il Tour, mentre Aru il Giro d’Italia), i due si incontreranno sicuramente ai Mondiali di Innsbruck, che rappresenta uno dei principali obiettivi di questa stagione per entrambi i corridori.

potrebbe interessarti ancheGiro d’Italia, Aru verso lo Zoncolan: “Se ci penso, mi viene in mente la parola leggenda.

Nibali e Aru, le parole di Cassani

Il ct azzurro Davide Cassani potrà contare per il Mondiale di Innsbruck sulle potenzialità dei suoi due corridori azzurri. Stiamo parlando di Vincenzo Nibali e Fabio Aru. Sull’appuntamento di Innsbruck, Cassani si è così espresso ai microfoni di Tuttosport: “Subito dopo la Milano-Sanremo, andremo in Austria per visionare il percorso del Mondiale. E insieme a noi dovrebbe esserci anche Gianni Moscon“.
Cassani si è espresso anche sui programmi dei due corridori. Per quel che riguarda lo Squalo dello Stretto, Cassani ha affermato: “Vincenzo ha fatto una gran stagione 2017, chiudendo con la vittoria al Lombardia, dopo i podi al Giro e alla Vuelta. Credo sia giustamente molto ambizioso per il Tour”. Lo stesso ha poi aggiunto, in riferimento al caso Froome: “Credo che, per quello che si è visto alla Vuelta, Vincenzo possa puntare alla maglia gialla, con o senza Froome”.
Cassani per questa stagione punta anche sul talento di Fabio Aru, convinto che questa sarà la stagione del suo riscatto: “Al Giro d’Italia, l’incognita sarà Dumoulin. Fabio sa che l’olandese gli strapperà 2-3 minuti a cronometro. Si tratta di un divario ampio, ma non incolmabile, e dopo due podi e aver indossato la maglia gialla al Tour, è giusto che Aru corra il Giro per finirlo in maglia rosa“. Non resta quindi che attendere il mese di maggio per vedere Fabio Aru correre il Giro d’Italia e il mese di Luglio per vedere invece Vincenzo Nibali alle prese col Tour de France. Ricordiamo infine, che il Mondiale di Innsbruck, si correrà invece nel mese di settembre dopo la Vuelta di Spagna.

notizie sul temaVincenzo Nibali, la preparazione verso il Tour de France. Lo “Squalo” elogia Matej Mohoric. Aru? “Vediamo cosa succede”Fabio Aru e Chris Froome, alleanza in vista? Ecco il pensiero di AruIl viaggio ascetico dei pellegrini del Giro d’Italia dopo la prima settimana
  •   
  •  
  •  
  •