Fabio Aru: “Sono felice di iniziare la stagione”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui
LE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Per Fabio Aru sta arrivando il momento del suo esordio stagionale. Domani infatti, mercoledì 21 febbraio, il Cavaliere dei Quattro Mori si schiererà al via all’Abu Dhabi Tour, mini corsa a tappe giunta all’edizione numero quattro. La manifestazione ciclistica sarà caratterizzata da ben cinque tappe che consentiranno ai corridori di perfezionare la loro preparazione fisica. Delle tappe previste, le prime tre saranno adatte ai velocisti, mentre la quarta e la quinta, una cronometro e il gran finale con arrivo in salita, determineranno la classifica generale.
Per Aru sarà quindi un esordio importante che avverrà con la sua nuova squadra, l’UAE Emirates. Ricordiamo infatti che il corridore al termine della scorsa stagione, ha deciso di interrompere il suo rapporto col team kazako Astana, per legarsi contrattualmente col team di Beppe Saronni, l’UAE Emirates.
Come riportato da sportfair.it, il corridore sardo ha espresso le sue sensazioni sull’esordio che avverrà proprio domani: “Sono felice di iniziare la stagione. Questa è la mia terza partecipazione all’Abu Dhabi Tour. La cronometro renderà la corsa un po’ più difficile e metterà alla prova i corridori”.
All’Abu Dhabi Tour, Aru sfiderà anche il vincitore della scorsa edizione del Giro d’Italia, Tom Dumoulin. L’olandese ha così commentato questo nuovo impegno ciclistico: “Non vedo l’ora di indossare la maglia di campione del mondo a cronometro. Il percorso dell’Abu Dhabi Tour è perfetto per me, specialmente la prova contro il tempo”.
Non resta quindi che darsi appuntamento per domani, mercoledì 21 febbraio per gustarsi le emozioni che l’Abu Dhabi Tour regalerà a tutti gli appassionati di ciclismo e ai tifosi dei rispettivi corridori.

potrebbe interessarti ancheFabio Aru rinuncia al Mondiale di Ciclismo 2018: “Scelta sofferta, lascio spazio a chi sta meglio”

Fabiu Aru si prepara all’esordio ufficiale e intanto arriva il sì al Giro

La stagione ciclistica 2018 di Fabio Aru inizierà domani, mercoledì 21 febbraio, quando il corridore sardo prenderà il via all’Abu Dhabi Tour.
Questo il roster che supporterà Aru nella mini corsa a tappe:
UAE-Team Emirates
Costa Rui
Aru Fabio
Bystrom Sven Erik
Ferrari Roberto
Kristoff  Alexander
Mori Manuele
Ulissi Diego
Ma l’Abu Dhabi Tour è solo l’inizio dei tanti impegni stagionali del Cavaliere dei Quattro Mori. Infatti, è di ieri la notizia dell’ufficialità della sua partecipazione al prossimo Giro d’Italia, in programma nel mese di maggio. Sul suo sito internet ha così commentato la notizia: “La scelta di partecipare al Giro d’Italia è stata fatta con convinzione, valutando tutte le variabili: ho voluto ponderare bene questa importante decisione, consultandomi costruttivamente con la squadra”. Il corridore ha poi aggiunto di essere contento di tornare  sulle strade del Giro: “Per un corridore italiano è una corsa che offre emozioni speciali”. Ricordiamo che Aru correrà il Giro indossando la maglia di campione d’Italia. Non resta quindi che pazientare e attendere non solo l’Abu Dhabi Tour, ma anche il Giro d’Italia che prenderà il via al di fuori dei confini europei, precisamente a Gerusalemme.
Nell’edizione numero 101 del Giro, si potrà assistere ad una grande sfida col capitano del Team Sky, Chris Froome. Ricordiamo però che sul britannico grava la positività al salbutamolo riscontrata in un controllo antidoping del mese di settembre e al riguardo non è ancora arrivata una sentenza definitiva.

potrebbe interessarti ancheLa top 20 dei ciclisti più pagati. Stipendi da urlo per Froome e Sagan

 

notizie sul temaVuelta 2018, le pagelle. Yates, Mas e Viviani sugli scudi, Aru e Quintana ancora deludenti. Incognita Nibali.Fabio Aru, le novità sul corridore dopo la brutta caduta nella 17esima tappaVuelta 2018, tappa 17: Michael Woods vince sull’Alto de Bizkaia, Yates mantiene la maglia rossa. Nibali ci prova, Aru cade
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: