Ciclismo, Sonny Colbrelli domina il GranPiemonte nella pioggia

Pubblicato il autore: Enrico Salvi Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Un’altra gara nervosa, un’altra corsa complicata per il maltempo, un’altra vittoria per Sonny Colbrelli. Il corridore della Bahrain Merida ha vinto il 102° GranPiemonte, seconda prova del Trittico d’Autunno. Il bresciano, favorito della vigilia, chiude il suo 2018 con la quarta vittoria stagionale, dominando la volata di Stupinigi davanti al francese Sénéchal e a Davide Ballerini dell’Androni Sidermec, squadra professional che con questo risultato conquista la Ciclismo Cup e la wild card per il Giro dell’anno prossimo.

GranPiemonte: la cronaca

Il percorso della 102esima edizione del GranPiemonte, con partenza da Racconigi (CN) e arrivo davanti alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, si è snodato su 191 km completamente pianeggianti attraverso le Reggie Sabaude: una grande occasione per le ruote veloci italiane e non. Ma la giornata molto autunnale con pioggia battente, vento e 14° di temperatura, non hanno reso agevole il lavoro delle squadre dei velocisti, soprattutto nelle ultime battute di gara.

potrebbe interessarti ancheGiro d’Italia 2019, dove seguire la presentazione e le anticipazioni sul percorso

I fuggitivi della prima ora (Matteo Sobrero della Dimension Data, Joseph Rosskopf della BMC, Filippo Ganna della UAE Emirates e Mikkel Frelich Honoré della QuickStep – Floors), raggiunti da un trenino della Lotto Soudal a metà gara, sono stati controllati bene dal gruppo, tirato da formazioni (Astana ed Education First) che non avevano uomini in avanscoperta. Dopo essere stati ripresi a 70 dall’arrivo, sono partiti nuovi attacchi con Breschel, Marcato, Hirt e Ballerini. Ma una caduta ha coinvolto questi ultimi tre, lasciando il danese della EF da solo. Ai meno 50 ci prova anche Andrey Grivko (Astana), che raggiunge Breschel e dopo qualche chilometro rimane da solo al comando. Raggiunge un vantaggio massimo di 1 minuto e 15, ma la Bahrain Merida (per Colbrelli) e la Bardiani CSF (per Andrea Guardini) controllano agevolmente l’ucraino.

A 37 dall’arrivo una caduta a centro gruppo coinvolge tra i tanti Juan José Lobato: lo spagnolo della Nippo Fantini, vincitore della Coppa Sabatini, era uno dei possibili favoriti. Raggiunto Grivko a 13 km dal traguardo, sembra prepararsi una classica volata, ma ai 1500 metri il tentativo da finisseur di Keukeleire (Lotto Soudal) sfilaccia il gruppo ed impedisce la formazione di trenini. Koren della Bahrain si sacrifica per il ricongiungimento, lasciando Colbrelli al vento ai -350 metri. Il Cobra lancia una volata lunghissima e nonostante ciò batte la concorrenza con una bicicletta di margine: si tratta della 22° vittoria in carriera, la quarta quest’anno, al termine di un’ottima stagione che l’ha visto realmente competitivo anche in gare World Tour. Secondo il francese Sénéchal della QuickStep, terzo posto per Ballerini nonostante sia caduto quando era in avanscoperta. Insieme al sesto posto di Belletti, l’Androni Sidermec può festeggiare la vittoria aritmetica nella Ciclismo Cup (ex Coppa Italia), che dà diritto alla squadra di Gianni Savio a partecipare al prossimo Giro d’Italia.

potrebbe interessarti anchePeter Sagan confessa: “La classifica del Tour de France non sarà mai nei miei programmi. Sono troppo grasso”

L’appuntamento col grande ciclismo è rinviato a dopodomani, quando sul lago di Como andrà in scena il Giro di Lombardia, classica monumento che chiude la stagione.

Gran Piemonte: la classifica finale

1) Sonny Colbrelli (Team Bahrain Merida), in 4h20’50”
2) Florian Sénéchal (QuickStep – Floors), s.t.;
3) Davide Ballerini (Androni Sidermec), s.t.;
4) Jhonathan Restrepo (Katusha Alpecin), s.t.;
5) Riccardo Minali (Astana), s.t.;
6) Manuel Belletti (Androni Sidermec), s.t.;
7) Christoph Pfingsten (Bora Hansgrohe), s.t.;
8) Andrea Guardini (Bardiani CSF), s.t.;
9) Barnabas Peak (QuickStep – Floors), a 2″;
10) Simone Velasco (Wilier Triestina – Selle Italia), a 2″.

notizie sul temaCiclismo: Thibaut Pinot vince il Giro di Lombardia 2018Giro di Turchia tappa 5: Alvaro Hodeg vince a Manisa, Lutsenko conserva la maglia turcheseGiro di Lombardia 2018; percorso, favoriti e start list della Classica delle Foglie Morte
  •   
  •  
  •  
  •