MotoGP | GP Aragon, le pagelle: vittoria maestosa per Marquez, seguono Pedrosa e Lorenzo

Pubblicato il autore: Giulia Cattai Segui

È ormai calato il sipario in quel di Aragon e mentre i piloti guardano già avanti al trittico asiatico, per noi è tempo di dare un voto alle prestazioni dei migliori dieci piloti. Ecco le pagelle per la quattordicesima tappa del mondiale.


Marc Marquez: voto 10. Butta una probabile pole position sabato e si vede costretto a partire quinto. Fatica a trovare il feeling e non è soddisfatto delle scelte delle gomme, ma questo non lo ferma. Anzi, continua a spingere. È comunque così forte che può permettersi di provare sorpassi al limite, di sbagliare e di riprovare. Alla fine porta a casa una maestosa vittoria, importante per la classifica del mondiale. Con Andrea Dovizioso appena settimo, porta il suo vantaggio a 16 punti.

Dani Pedrosa: voto 9+. Sorprende tutti con il suo passo gara. È il più veloce in pista e ottiene una piacevole e inaspettata seconda posizione. Peccato abbia speso parecchi giri dietro a Viñales, altrimenti chissà… Magari avremmo assistito a una battaglia tra compagni di squadra per la vittoria.

Jorge Lorenzo: voto 9. Ci si aspettava una Ducati competitiva, sì, ma non quella di Lorenzo. Invece lo spagnolo dimostra di iniziare ad essere a suo agio sulla moto. La pista gli piace e lui rimane al comando della gara per 15 giri. Viene superato solo dalle due Honda e ottiene un magnifico terzo posto, mettendo a tacere tutte le dicerie sul suo stipendio. Continua così, Jorge!

Maverick Viñales: voto 8-. Centra la pole position sabato, ma viene subito superato in partenza. Fatica molto nella prima parte della gara, salvo riprendersi nella seconda, superando Dovizioso e il compagno di squadra.

Valentino Rossi: voto 8+. Inutile perdersi in discorsi sulla convalescenza del pilota italiano, sopra la quale sono già stati spesi fiumi di parole in questi giorni. Sicuramente il terzo posto in qualifica è stato clamoroso e rappresentava già un grande risultato. L’inizio della gara è promettente, rimane in seconda posizione dietro Jorge Lorenzo. Non può permettersi di prendere troppi rischi e chiude quinto. Risultato eccezionale.

Aleix Espargaro: voto 8. Riesce a portare la sua Aprilia al sesto posto, davanti ad Andrea Dovizioso. Un risultato eclatante per lui e ancora più importante per il team, che mostra positivi segnali di crescita.

Andrea Dovizioso: voto 5. Risente molto, troppo, delle “mancate” prove libere di venerdì. La sua gara è anonima, non quella che ci si aspetterebbe dal contendente al titolo mondiale. Bisogna fare di più per lottare fino alla fine.

Alvaro Bautista: voto 7. Riesce a chiudere nella top 10 e arriva anche ad impensierire Dovizioso. Bel risultato per lui.

Johann Zarco: voto 6. Rientra nei primi dieci e porta a casa dei punti importanti. Ci aveva abituati a sorprendenti gare nella prima parte del mondiale e adesso sembra un po’ meno brillante. Non bisogna, però, dimenticare che lui è un rookie e che corre per una squadra clienti. Il potenziale comunque c’è. Basti pensare che venerdì, con pista bagnata, lui era terzo.

Pol Espargaro: voto 7. Chiude la top 10. Il decimo posto è un risultato importante per lui e per la KTM, che già aveva mostrato di poter fare bene nel corso del weekend con Mika Kallio (wildcard).

  •   
  •  
  •  
  •