Formula Uno, GP del Brasile: vittoria di Vettel davanti a Bottas e Raikkonen

Pubblicato il autore: Mara Pesenti Segui


Formula Uno.
Vince il gran premio del Brasile per la terza volta in carriera e per la prima volta in Ferrari Sebastian Vettel. La Ferrari non vinceva su questa pista dal 2008 con Felipe Massa. Sul secondo gradino sale Valtteri Bottas e a chiudere il podio l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen che è riuscito a resistere agli attacchi di un infervorato Lewis Hamilton, chiamato ad una rimonta dalla pit lane. Il mondiale è già stato assegnato, ma questa è una vittoria che fa bene sia a Sebastian Vettel sia alla Ferrari che non vincevano dal GP di Ungheria. Eliminate le tensioni mondiali, sono tutti più liberi di gareggiare e correre rischi e soprattutto, di pensare al 2018.
Vettel ha fatto la differenza in partenza, riuscendo ad affiancarsi a Bottas e ad averne la meglio alla prima curva. Raikkonen riesce a stare davanti a Verstappen ma non riesce mai ad attaccare la seconda posizione di Valtteri. Lewis Hamilton è partito dalla pit lane perchè, visto il risultato in qualifica di ieri, la Mercedes ne ha approfittato per cambiare diverse componenti. La sua è stata una gara in rimonta ricca di sorpassi e con una guida al limite. E’ riuscito ad arrivare vicino a Raikkonen negli ultimi giri del gran premio, ma a quel punto le gomme avevano maggiore degrado e una serie di bloccaggi gli hanno impedito di attaccare il ferrarista. Si è dovuto quindi accontentare della quarta posizione, comunque a soli 5 secondi dalla testa della corsa. Gara anonima invece per Max Verstappen, quinto, mai veramente competitivo da poter lottare con Ferrari e Mercedes, mentre Daniel Ricciardo ha dovuto affrontare una rimonta dall’ultimo posto fino alla sesta posizione, dopo un testa coda iniziale. A chiudere la top ten Felipe Massa, Fernando Alonso e Seguo Perez.

GP del Brasile: la conferenza stampa piloti.
Sebastian Vettel
è soddisfatto del risultato di oggi e sottolinea la difficoltà di questa gara: “Inizialmente sono andato bene, sono andato all’interno e sono riuscito a passare Valtteri. E’ stato fondamentale. Ringrazio tutti anche a Maranello, è bello avere due macchine sul podio. E’ stata una bella gara, una bella giornata, faceva molto caldo, il passo era simile per tutti, non c’era spazio per gli errori. Volevo allontanarmi di più da Valtteri ma non ci riuscivo.”

Appare invece deluso Valtteri Bottas, che, dopo la qualifica di ieri, sperava nella vittoria: “Il nostro obiettivo era vincere oggi. Sono deluso perché non siamo a riusciti a vincere, ho provato a stare vicino a Vettel ma non sono riuscito a fare meglio. Abbiamo perso la gara in partenza, ho avuto problemi con la trazione e avevo spinning. Poi i nostri passi erano tutti molto vicini, cercavamo di fare pressione su Seb, abbiamo tentato l’undercut, ma non è stato abbastanza per poterlo superare.”

Kimi Raikkonen sale su questo podio dieci anni dopo aver conquistato proprio qui il suo titolo mondiale con la Ferrari: “Nel primo run ho fatto un po’ più fatica. Nel secondo run invece sono riuscito a stare dietro ai ragazzi ma con questo passi era impossibile superare, sono contento di questo podio. Io penso a me stesso come sempre. E’ difficile vedere dagli specchietti chi hai dietro cosa fa, però comunque ho visto che era più lontano nell’ultima curva. Ero fiducioso e sono riuscito ad avere un bel vantaggio nelle ultime tre curve.”

Sul podio è intervenuto anche un emozionato Felipe Massa intervistato dal connazionale Rubens Barrichello. Questo è il suo ultimo gran premio di casa, prima del ritiro a fine stagione. “Vorrei ringraziare tutti per essere qui, mi mancherete. E’ una giornata che non dimenticherò mai. Grazie per tutto il sostegno e l’energia. Ho fatto il meglio che potessi fare. E’ stata una gara incredibile, è stato come vincere.”

Come ha detto il team principali Ferrari, Maurizio Arrivabene, ora testa ad Abu Dhabi.

  •   
  •  
  •  
  •