Formula 1 GP Spagna 2017: pole position per Hamilton, subito dietro Vettel poi Bottas

Pubblicato il autore: Mara Pesenti


Le qualifiche del GP di Spagna si concludono con la pole position di Lewis Hamilton, la numero 64 della sua carriera. Numeri strepitosi per il pilota inglese che ritrova la pole dopo la Cina. Immediatamente dietro a lui il ferrarista Sebastian Vettel, distante di soli 51 millesimi, autore di una qualifica fantastica dopo lo spavento iniziale nel Q1 in cui sembrava avere dei problemi importanti. La sua monoposto ha infatti avuto problemi sin da venerdì e nel corso della mattinata gli è stata addirittura cambiata la power unit. Terza piazza per Bottas e quarta per Kimi Raikkonen. Le Red Bull hanno fatto un enorme passo avanti e possono essere autori di una gara interessante domani.  Merita infine una menzione d’onore Fernando Alonso che riesce a qualificarsi in Q3 con la sua monoposto dopo un venerdì tremendo in cui la macchina si è fermata dopo un solo giro di pista. Diciannovesimo il suo più giovane compagno di squadra, settimo lui, dimostrando ancora una volta il suo incredibile talento costretto però in una vettura che non gli rende giustizia.

Qualifiche del GP di Spagna. Cronoca.
Nel Q1 assistiamo subito a un colpo di scena con la monoposto di Sebastian Vettel che accusa problemi: dal box inviano al tedesco un messaggio chiaro “Ferma la macchina”.  Sono momenti di paura per la Rossa, ma poi tutto sembra risolversi con un reset effettuato dal pilota. Vettel riesce comunque a portare a termine un giro che gli è sufficiente per firmare un ottimo tempo (il terzo nel Q1) e per valergli la qualificazione in Q2. Resta comunque il timore dell’affidabilità della macchina sia per Q2 e Q3 sia per la gara di domenica. Il miglior tempo è, in questa prima parte, di Hamilton, ma subito dietro c’e Kimi Raikkonen, molto efficace in questo weekend, poi Vettel e Bottas. Eliminati Ericsson, Palmer, Stroll, Vandoorne e Kvyat.

Il Q2 inizia sempre nel segno della Mercedes, con Hamilton che abbassa ulteriormente il tempo da battere e Bottas che lo segue di soli 90 millesimi, poi Raikkonen che commette un piccolo errore nell’ultima chicane. Ma poi arriva Sebastian Vettel che si inserisce tra le due Mercedes di Hamilton e Bottas, dando un segnale positivo alla squadra dopo lo spavento iniziale. Le Red Bull hanno fatto un passo avanti rispetto agli scorsi gran premi, tuttavia sono ancora un passo indietro rispetto a Ferrari e Mercedes. Uno strepitoso Alonso riesce a guadagnarsi la qualificazione del Q3, eliminati invece Magnussen, Sainz, Hulkenberg, Grosjean e Wehrlein.
Il Q3 inizia con una lotta al millesimo tra i quattro piloti di Ferrari e Mercedes. Hamilton subito in testa, poi Bottas, Raikkonen e Vettel. Le due Red Bull subito dietro.
Negli ultimi minuti scendono tutti di nuovo in pista per la Pole position. Le Mercedes non si migliorano, Sebastian Vettel invece compie un ultimo giro in miglioramento e riesce a piazzarsi in prima fila, di soli 51 millesimi dietro a Lewis Hamilton. In seconda fila troviamo poi Bottas e Raikkonen. Terza fila per le Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Settima posizione per un incredibile Alonso, seguito da Perez, Massa e Ocon.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •