World League, la presentazione delle gare del weekend dell’Italia(16-18 giugno)

Pubblicato il autore: Marco Roberti


Ultimo weekend di World League per l’Italia che ormai è fuori dai giochi per la qualificazione alle final six dopo 5 sconfitte in 6 partite. World League alquanto negativa per gli azzurri: Blengini aveva dimostrato rinunciando ad alcuni titolari (Zaytsev su tutti) che questo torneo non era il principale obbiettivo della squadra che a settembre sarà attesa dagli Europei. Tuttavia l’Italvolley ha giocato decisamente sotto le aspettative generali. Soprattutto i 3 ko raccolti lo scorso fine settimana a Pau contro USA, Francia e Russia non sono stati ben accolti in patria, in particolare per lo scarso impegno dimostrato e la poca grinta messa in campo. C’è quindi voglia e bisogno di riscatto per gli azzurri che però dovranno fare ancora a meno di Filippo Lanza che venerdì scorso si è fatto male al quadricipite sinistro. Un infortunio che, oltre a fargli saltare le sfide francesi, lo costringerà ai box anche in questo weekend di Anversa. Al suo posto, spazio al libero Balaso con Pesaresi che quindi sarà schierato come schiacciatore, pronto ad entrare all’occorrenza in seconda linea.

World League 2017, gli impegni azzurri dal 16 al 18 giugno

Il primo impegno, il venerdì alle 17:15 (in differita su Rai Sport alle 22:45), sarà ancora contro la Francia. I blues si sono dimostrati più forti in ogni reparto, ma nello scorso weekend forse l’unico set giocato al massimo dai nostri è stato proprio il primo, vinto, contro la Francia. Servirà ripetere quel parziale, ma questa volta per tutta la partita. Dall’altra parte della rete, però, ci sono giocatori temibili. Dall’opposto Boyer che sta disputando una World League superlativa, al palleggiatore Toniutti, ai martelli Clevenot e Lyneel in grande crescita. Servirà la cosiddetta partita perfetta e sperare magari in qualche momento di appannamento avversario. Il sabato sarà poi la volta del Belgio, alle 20:10 (con Rai Sport che trasmetterà la gara in differita alle 23:30). I padroni di casa hanno un’importante opportunità da sfruttare: sono infatti ancora in corsa per un posto alle final six e davanti al pubblico amico non vorranno sbagliare. L’ultimo weekend non ha riservato grandissime soddisfazioni per i fiamminghi che hanno perso contro Iran, al tie-break, e Serbia, vincendo però contro l’Argentina. I maggiori pericoli potranno venire dal centro con la coppia Van De Voorde-Verhees(il primo in uscita da Trento, il secondo nuovo arrivato in quel di Vibo): i centrali sono spesso attivati da Valkiers e a muro possono mettere in difficoltà un attacco spuntato come quello italiano.

Domenica invece ci sarà il Canada, alle 13:10 in diretta sempre su Rai Sport. Anche qua la squadra nordamericana gioca una buona pallavolo, molto organizzata che può mettere in difficoltà chiunque come ben sa il Brasile, che ha vinto 3-1 con qualche difficoltà e ancora di più la Bulgaria che è caduta sotto i colpi dei canadesi sempre per 3-1. Molto più netta, nel gioco, è stata la sconfitta contro la solidissima Polonia che però non ha intaccato l’entusiasmo di un gruppo che sa di star disputando un’ottima manifestazione e vuole tenersi su questi standard. Per l’Italia invece si riproporrà il ballottaggio in banda con Antonov, Randazzo e Botto in corsa per due maglie: quest’ultimo, forte di buone partite contro Francia e Russia si candida per un posto da titolare, e forse Randazzo potrebbe tornare dall’inizio. Anche per il ruolo di opposto Blengini scioglierà all’ultimo la riserva tra Vettori e Sabbi, mentre al centro Piano e Candellaro, almeno in partenza, potrebbero essere confermati titolari.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •