Europei Volley 2017, quanti italiani che guidano le nazionali

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Gli Europei Femminili di Volley in Azeirbajan si stanno per concludere e tra i vari allenatori che hanno guidato le Nazionali in questo importante torneo internazionale c’erano ben tre italiani.
Il primo è il nostro tecnico Davide Mazzanti che è riuscito a rivoluzionare il gruppo azzurro, ottenendo in pochi mesi un secondo posto al Grand Prix e un quinto posto a questi Europei dove l’Italia è uscita ai quarti di finale contro l’Olanda; di lui si sa tutto e lo potremmo mettere quasi in “secondo piano” dato che allena la squadra della propria Nazione.
Da sempre la pallavolo italiana è stata interesse di molte Nazionali Estere, soprattutto per il livello tecnico dei nostri allenatori e questo è sempre stato un motivo di orgoglio per la Federazione di Volley; in questo Europeo come detto in precedenza abbiamo avuto altri due tecnici italiani alla guida di due Nazionali : Giovanni Guidetti e Alberto Salomoni.

L’UNGHERESE – Partiamo da Alberto Salomoni, forse meno conosciuto rispetto a Guidetti ma con un curriculum di tutto rispetto. A partire da quest’anno, precisamente a marzo, è diventato il nuovo allenatore dell’Ungheria subentrando a Jan De Brandt che gli ha permesso di ambientarsi senza troppe difficoltà. Ma in realtà la sua storia internazionale è iniziata in Germania : trasferitosi nella capitale tedesca per amore ha iniziato ad avere esperienze da allenatore a Berlino, Braunschweig e successivamente ha collaborato con la nazionale tedesca dove ha conosciuto anche Giovanni Guidetti. L’Ungheria di Salomoni non era sicuramente tra le favorite per la vittoria finale del torneo ed era stata inserita nel girone di Bulgaria, Azerbaijan e Germania; il tasso tecnico non era elevato, ma nonostante tutto sono riuscite a disputare un buon girone senza però riuscire a passarlo e quindi a qualificarsi per le fasi finali.

IL TURCO- Giovanni Guidetti vive ormai da ben nove anni in Turchia , dove ha messo su famiglia ed allena ormai la stessa squadra dal 2008. Con il suo VakifBank ha vinto diversi trofei tra cui tre Champions League, tre campionati turchi ( dove sono riusciti a sconfiggere la fortissima formazione dell’Eczacibasi), un Campionato per Club, due Supercoppe e due Coppa Italia di Turchia. Nonostante abbia deciso di allenare in Turchia nel 2008 gli viene offerto anche l’incarico di allenatore della Nazionale Tedesca e Guidetti senza esitare accetta questo doppio incarico e nel 2011 riuscirà a conquistare il secondo posto al campionato Europeo, nell’anno successivo invece non riesce a qualificarsi alle Olimpiadi a causa della sconfitta nell’ultimo torneo valido per l’accesso contro la Polonia. Nel 2015 si dimette dal ruolo di tecnico della Nazionale tedesca e accetta invece il ruolo di ct della nazionale femminile olandese. Con le Oranje raggiunge numerosi successi e nel 2015 ottiene un terzo posto agli Europei mentre nel 2016 alle Olimpiadi di Rio ottiene un quarto posto. Nonostante il contratto fino al 2020 Guidetti sceglie di rescindere il contratto con la Nazionale Olandese per legarsi dal 2017 alla Nazionale Turca ormai una seconda casa per il tecnico modenese. Questi Europei non erano iniziati nel migliori dei modi, infatti avevano rischiato persino di uscire ai gironi, ma la vittoria con la Bulgaria ha dato nuova carica alle turche che ora si stanno giocando un posto in finale contro la Serbia, se vinceranno troveranno nel match decisivo le Oranje, ex squadra di Gianni.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •