Italia volley al tappeto: Guidetti dà una lezione a Mazzanti

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui
NANJING, CHINA - AUGUST 06: #5 Ofelia Malinov, #6 Moncia De Gennaro, #7 Raphaela Folie, #9 Caterina Bosetti and team mates of Italy celebrate a point during the final match between Brazil and Italy during 2017 Nanjing FIVB World Grand Prix Finals on August 6, 2017 in Nanjing, China. (Photo by Zhong Zhi/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Al tappeto per 3 set a 0 l’Italia volley di Davide Mazzanti che non riesce a strappare nemmeno un set alla Turchia guidata dal coach italiano Guidetti nella Nations League. 25-21, 25-21, 25-20 i parziali che hanno visto un totale predominio delle turche che non hanno trovato nessun problema in attacco mettendo in scacco la difesa azzurra. Schiacciatrici italiane invece inceppate, con la sola Guerra, 13 punti, in grado di scardinare l’ottima difesa messa a punto da Guidetti. Top scorer del match la turca Meryem Boz con 17 punti. Questa notte l’Italia avrà l’opportunità di riscattarsi scendendo in campo contro la Polonia (ore 24, differita su RaiSport + Hd a partire dalle 0.50).

Italia Volley: il match contro la Turchia

Il tecnico Mazzanti ha schierato come palleggiatrice Ofelia Malinov con Serena Ortolani opposto, e schiacciatrici Guerra e Pietrini. Le centrali sono state Lubian e Olivotto con Parrocchiale libero. La Turchia è partita subito forte ponendosi sul 4 a 0 e disorientando l’Italia che è corsa ai ripari inserendo Sylla al posto della Pietrini per migliorare il muro. Si è potuta notare una piccola reazione ma la squadra di Guidetti è apparsa superiore ed è rimasta avanti per tutti e tre i set.

potrebbe interessarti ancheItalvolley, il programma dei primi test match

Italia Volley: le parole del coach Mazzanti

Deluso il coach azzurro per non aver mai visto le sue ragazze in partita e per una certa rassegnazione come se non si credesse nei propri mezzi:

“Contro la Turchia non siamo stati mai in partita e abbiamo subito tanto nel fondamentale di muro-difesa. Durante il corso del match non siamo stati capaci di trovare le giuste contromisure alle nostre avversarie, perdendo anche lucidità in attacco. Forse il set dove abbiamo sprecato di più è stato secondo, ci sono state delle buone cose, ma non siamo stati in grado di sfruttare delle buone occasioni e la Turchia ne ha approfittato. Avevo detto alle ragazze che dobbiamo costruire partita dopo la partita la nostra identità e per questo anche una sconfitta così fa parte del percorso di crescita. Dobbiamo avere più fiducia nei nostri mezzi”.

potrebbe interessarti ancheItalvolley, i convocati di Gianlorenzo Blengini per la Volleyball Nations League

Anche Serena Ortolani si presenta ai microfoni delusa e desiderosa di riscatto già questa sera contro la Polonia:

“Oggi abbiamo fatto tanta fatica, senza mai riuscire a trovare il nostro gioco. Direi che siamo entrate in campo con il freno a mano tirato e la Turchia è stata brava ad approfittarne. Mi dispiace anche a livello personale perché non sono riuscita a dare una mano alla squadre nei momenti difficoltà. Anche se non sono molte dobbiamo ripartire dalle cose che hanno funzionato e crescere in tutti gli altri aspetti. Stanotte abbiamo subito l’occasione di riscattarci, contro la Polonia dovremo scendere in campo con un atteggiamento diverso e dare il 100%”.

notizie sul temaNovità di mercato nella pallavolo femminile.Nazionale Volley Femminile, quattro giocatrici di Busto in corsa per la convocazione al MondialeTegola per le farfalle dopo la Diouf anche la Gennari non andrà al Mondiale Volley 2018 -video-
  •   
  •  
  •  
  •