Mondiali pallavolo, risultati 16 settembre: l’Olanda ribalta la Francia, vittorie anche per Belgio, Usa e Serbia

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

In questa terza domenica di settembre quinto giorno di incontri per il Campionato del Mondo di Volley. Andiamo a vedere quello che è successo negli incontri principali.

A Firenze (Pool A) il Belgio di Andrea Anastasi, dopo le due sconfitte contro Italia e Slovenia, si è riscattato ed ha battuto il Giappone in quattro set. Partenza ottima dei nipponici, che grazie alle loro stelle Ishikawa e Nishida, dominava il primo set (25-14), ma decisivo è stato il secondo, con il Belgio che riusciva a vincere di misura (25-23) cambiando l’inerzia della gara e chiudendo la gara facilmente complice un netto calo degli asiatici. Per i belgi miglior marcatore l’opposto Van De Dries (70% in attacco) con 18 punti, mentre per gli sconfitti Nishida ha chiuso con 20.

A Ruse (Pool B) clamorosa rimonta dell’Olanda che riesce a ribaltare il match con la Francia che la vedeva sotto due set a zero; gli orange dopo la vittoria incredibile contro il Brasile di ieri, si ripetono nuovamente, appaiando in classifica proprio i transalpini al secondo posto. I galletti avevano iniziato la gara nel migliore dei modi, vincendo un primo set che l’aveva vista in svantaggio 10-3 e 22-19, ma con un ottimo finale di set con il solito Ngapeth sugli scudi; secondo parziale dominato dai transalpini prima di un black out che è costata la rimonta olandese che nei due successivi set ci ha creduto fino in fondo e ha pareggiato i conti con Abdel Aziz stellare (alla fine 31 punti per lui); nel tie break decisivo equilibrio fino all’otto pari fino a che gli orange hanno fatto il break decisivo che sono riusciti a portare fino alla fine chiudendo 15-13.

A Bari (Pool C), vittoria importante della Serbia che batte l’Australia in quattro set, con un passaggio a vuoto solo nel secondo parziale; per il resto i serbi hanno dimostrato di essere più forti dominando negli attacchi (59 a 42) e nei muri (9 a 2) mentre gli australiani hanno pagati i troppi errori non forzati (alla fine 31). Ultimi due set vinti dalla squadra di Nikola Grbic per 25-19 e 25-17 in scioltezza dove il topo scorer è stato Lisinac con 18 punti. Per gli oceanici Staples ha chiuso con 12 punti.

A Firenze (Pool A) gli azzurri hanno vinto facilmente (74 minuti) contro la cenerentola del Mondiale, ovvero la Repubblica Dominicana in un partita che non ha mai avuto storia, tranne un minimo vantaggio a metà secondo set per i caraibici (16-15), ma è stato solo un fuoco di paglia dove gli azzurri senza forzare più di tanto hanno vinto in scioltezza vincendo la quarta partita su quattro.
Juantorena e Zaytsev mattatori rispettivamente con 17 e 12 punti.
Martedì 18 alle ore 21 ultima partita del girone contro la Slovenia che potrebbe dare la certezza del primo posto del girone.

potrebbe interessarti anchePallavolo femminile Champions League, parte male la tre giorni delle squadre italiane

Mondiali Pallavolo 2018, risultati 16 settembre:

Egitto-Cina 3-1 (28-26, 26-24, 17-25, 25-21)

Finlandia-Portorico 3-2 (25-19, 25-23, 27-29, 21-25, 15-10)

Usa-Camerun 3-0 (25-18, 25-20, 25-14)

Belgio-Giappone 3-1 (14-25, 25-25, 25-14, 25-19)

potrebbe interessarti anchePallavolo femminile A1, a Conegliano arriva la statunitense Karsta Lowe

Olanda-Francia 3-2 (23-25, 19-25, 25-21, 25-23, 15-13)

Bulgaria-Cuba 3-0 (25-22, 25-16, 25-18)

Serbia-Australia 3-1  (25-20, 21-25, 25-17)

Italia-Repubblica Dominicana 3-0 (25-12, 25-18, 25-15)

notizie sul temaPallavolo femminile serie A1, nella 10.a giornata la sorpresa arriva da CuneoRevivre Axopower Milano -Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0Trento-Modena 3-1, Superlega Pallavolo: PalaTrento fortino inespugnabile con il trionfo degli uomini di Lorenzetti
  •   
  •  
  •  
  •