Pro14, a L’Aquila le Zebre si impongono sui Dragons

Pubblicato il autore: LORENZO DI COLA Segui


A L’Aquila va in scena il grande Rugby del Pro14 in una giornata che, oltre di sport, sa tanto di festa. Dopo la prima partita del pomeriggio, disputata dai padroni di casa dell’Aquila Rugby (sconfitti dal CUS Genova per 47-26 nell’ottava giornata del campionato nazionale di Serie A), le Zebre di Parma si impone sui Gallesi dei Dragons con un sofferto 34-32.

La franchigia italiana va in vantaggio nei primi minuti grazie ad una meta in volata di Marcello Violi, mediano di mischia della Nazionale italiana. Al dodicesimo la squadra di Newport accorcia grazie ad un’azione molto confusa, finalizzata da Jared Rosser che, come un rapace, si avventa sul pallone vagante in area di meta e lo schiaccia a terra. La squadra di Parma vive un momento di difficoltà offensiva e riesce a portare soltanto tre punti derivanti da un calcio trasformato da Carlo Canna. I Dragons, invece, entro l’intervallo mettono fieno in cascina e realizzano tre mete, con le quali portano il punteggio sul 10-26.

potrebbe interessarti ancheGuinness Pro 14, parte la stagione delle Zebre Rugby Parma

Nel secondo tempo, Tommaso Castello e compagni tornano in campo con uno spirito battagliero ed una grande determinazione. Al quarantacinquesimo, è proprio il capitano a marcare i cinque punti in mezzo ai pali e a trasmettere ai suoi compagni la convinzione di poter credere nella clamorosa rimonta. Dopo soli cinque minuti, infatti, le Zebre replicano accorciando il parziale sul 22-29 con una marcatura di Tommaso D’Apice. Intorno al sessantesimo i Dragons concedono un’altra meta alle Zebre, che stavolta schiacciano in meta con la terza linea Johan Meyer e si portano a -2 (27-29). I Gallesi conquistano un calcio piazzato che prontamente trasformano con Arwel Robson per tenere a distanza la franchigia di Parma. Quest’ultima non demorde e va ancora in meta, acciuffando il momentaneo pareggio, e con la trasformazione di Carlo Canna si porta sul 34 a 22. Ad una manciata di minuti dal termine, i Dragons vanno in meta ma, grazie al TMO, l’arbitro vede un passaggio in avanti che decreta l’annullamento della marcatura. A tempo scaduto, i Gallesi provano senza successo una trasformazione dalla propria metà campo per portare a casa la vittoria. Il pallone viene invece raccolto in area di meta dalle Zebre che annullano, determinando così la conclusione della partita con il punteggio di 34-22.

potrebbe interessarti ancheRugby, inizia ufficialmente la stagione della Benetton

Al termine del match, gli steward aprono i cancelli per permettere ai quasi 6.000 tifosi di scendere in campo ed ottenere foto ed autografi dai giocatori, spesso impiegati negli impegni della Nazionale azzurra. Un’accoglienza da 6 Nazioni, come l’hanno definita alcuni protagonisti, che lascia alle Zebre caldissimi affetti, oltre ad una pesantissima vittoria nel Pro14.

notizie sul temaRugby, Challenge Cup i gironi di Benetton e Zebre e il calendarioRugby, Giappone-Italia: le probabili formazioni e come seguirlaRugby Mercato, Antonio Rizzi è un nuovo giocatore della Benetton
  •   
  •  
  •  
  •