Balzo in avanti per Federer nel ranking ATP

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Roger Federer
Grande balzo in avanti per Federer nel ranking ATP. La classifica lo vede al sesto posto davanti allo spagnolo Rafael Nadal. La vittoria del torneo di Indian Welles gli ha fatto guadagnare altre 4 posizioni, facendolo passare da 10° a 6°. Il tennista svizzero, non avrebbe mai immaginato un inizio così di 2017.  Rispetto allo scorso anno, concluso con zero tornei vinti, è tutto un altro Federer.  Roger fisicamente è in forma smagliante e anche il suo tennis è nettamente migliorato. I meriti di questa rinascita, vanno anche a Ivan Ljubicic. Il croato ha saputo dargli la spinta giusta per ripartire. Roger non si è fatto condizionare dal passato e dalla pressione.  Sotto la guida di Edberg, il tennista svizzero era riuscito a giocare il suo tennis, senza mai arrivare al tanto sospirato 18° slam.  Sotto la giuda di Ljubicic invece, il sogno si è avverato. Federer anagraficamente va per i 36, ma mentalmente si sente un ventenne. In questa stagione, il tennista svizzero, potrà togliersi molte soddisfazioni e far ricredere chi lo dava sul viale del tramonto. Ora i prossimi Master 1000 in programma tra aprile e maggio, sono Montecarlo, Madrid e Roma, tutti e tre sulla terra rossa. Roger in questi tre tornei, non ha mai vinto. L’unica vittoria a Madrid è stata quella sulla terra blu.

Federer a 35 anni vuole stupire ancora

Soltanto re Roger è in grado di fare queste cose. Un ritorno così in grande stile su un campo da tennis, non se lo aspettava nemmeno lui.  Sicuramente nel prossimo Master 1000 il favorito è Roger, dopo i forfait di Djokovic e Murray.  Ora i primi due della classifica ATP, devono cominciare a temerlo. In questo inizio di 2017, tra i favoriti per la vittoria finale c’è anche il nome di Roger Federer. Cosa che non accadeva da un bel pò di anni. L’ultimo slam vinto era Wimbledon 2012.

Per il tennista svizzero era fondamentale tornare nella top ten della classifica ATP, per non sprofondare ancora più in basso. In questi primi tornei del 2017 non c’è ancora stato il confronto con Djokovic e Murray.  Se Roger dovesse mantenere questo stato di forma per il resto della stagione, potrà chiudere tra i top ten o addirittura top five. Raonic quinto è a soli 175 punti di distacco mentre Nishikori quarto a 425.  Anche se non dovesse raggiungere la finale nei prossimi tornei, comunque potrà ritenersi soddisfatto. Nella scorsa stagione, Federer era rimasto all’asciutto di titoli. Non era riuscito a vincere neanche un ATP 250 o un ATP 500.  Cosa mai accaduta nella sua gloriosa carriera.

Sicuramente Federer dopo questo ritrovato entusiasmo, deciderà di continuare ancora a calcare i campi da tennis. Il ritiro per ora non è nei suoi pensieri. Se il fisico glielo permetterà, potrebbe anche decidere di presentarsi alle Olimpiadi del 2020 in Giappone. Fra tre anni Federer ne ha avrà 39. Per ora meglio che si concentri sul presente, senza fare progetti a lungo termine.

La stagione è ancora lunga. Ci sono altri record da raggiungere, ma soprattutto altri trofei da aggiungere nella sua bacheca. Djokovic e Murray sono avvisati, Re Roger è tornato.

  •   
  •  
  •  
  •