ATP 2018: Travaglia sconfitto a New York, Cecchinato a Buenos Aires

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

Travaglia

 

Brutta giornata per i due azzurri impegnati nei tornei ATP 250 di New York (cemento indoor) e Buenos Aires (terra battuta). Stefano Travaglia e Marco Cecchinato salutano entrambi all’esordio: il primo che è stato sconfitto dal francese Jeremy Chardy con il punteggio di 4-6 7-6(1) 6-4 in due ore e otto minuti di gioco, mentre il secondo cede nettamente all’argentino Horacio Zeballos per 6-1 6-4 in un’ora e dodici minuti. Per entrambi si è trattato del primo incontro contro i loro rispettivi avversari.

La cronaca di Travaglia-Chardy

Inizio di partita equilibrato tra il piceno e il francese, con nessuna chance di break concessa da parte dei due nei primi game. La svolta avviene sul 4-4, quando Travaglia strappa la battuta alla prima occasione concessagli da Chardy e poi chiude il primo parziale al primo dei tre set point, per 6-4 in 32′.

Nel secondo set si ripete il medesimo inizio del precedente parziale, solo che questa volta il francese non sfrutta due chance per il break e il piceno una: nel tie-break finale Chardy si impone nettamente per 7 punti ad 1, dopo 52′.

Il parziale decisivo vede il francese andare subito avanti di un break ma senza riuscire a confermarlo. L’equilibrio prende di nuovo il sopravvento fino all’ottavo game, quando Chardy prima concede due chance di break (salvandosi) e nel successivo ottiene il vantaggio decisivo che gli consente di portare a casa il set per 6-4 dopo 44′ e di conseguenza a portare a casa l’incontro. Nel secondo turno il francese affronterà il qualificato spagnolo Adrian Menendez-Maceiras.

La cronaca di Zeballos-Cecchinato

Nel primo set il palermitano non parte benissimo e nel quarto gioco subisce il break dell’argentino, che si invola poi a vincere il parziale per 6-1 in 26′. Il secondo set vede cambiare le carte in tavola e le maggiori chance sono di Cecchinato, il quale però non riesce a sfruttarle a dovere: infatti nel nono game Zeballos ha due occasioni di portarsi in vantaggio e sfrutta la seconda per poi chiudere il parziale per 6-4 dopo 46′ ed accede al secondo turno, dove affronterà il n°1 del seeding Dominic Thiem.

  •   
  •  
  •  
  •