Alla Virtus Roma gara 3 contro Roseto.

Pubblicato il autore: antoniofight Segui

La Virtus Roma si impone sui Roseto Sharks per 84-75 e chiude la serie 2-1 conquistando la permanenza in serie A2 in un Pala Tiziano che ha risposto positivamente alla promozione dei biglietti al prezzo di 1 euro con 2.042 spettatori paganti ed un gran numero di cestisti delle squadre giovanili.
In una giornata in cui il capitano Giuliano Maresca festeggia la centesima partita con la maglia della Virtus Roma la squadra capitolina impegnata nei play out contro Roseto sfodera forse la prestazione più bella della stagione portandosi sul 2-1 nei confronti degli abruzzesi e conquistando così la permanenza in serie A2 , per Roseto adesso è fondamentale lo scontro contro Napoli in una nuova serie di 3 gare.
L’ incontro è stato condotto per tutti i quaranta minuti dalla Virtus in una gara ad alta tensione , vista la posta in palio , e Roseto segna subito una bomba cui Roma risponde con un parziale di 6-0, quindi molto equilibrio con Roseto che impatta 9-9 grazie alle bombe di Carlino e Lupusor con le difese dure delle due squadre che dopo 6 minuti e 30 portano ad avere un punteggio basso, quindi la Virtus si porta avanti 17-11 ma il solito Carlino per Roseto riequilibra le sorti con un finale di primo quarto che dice 18-17.
Nel secondo quarto è ancora Roma a condurre il gioco e riesce a mantenere un piccolo vantaggio che Roseto al quarto minuto riesce a rovesciare portandosi sul 27-28 dopo aver mandato in bonus per 5 falli i capitolini e sfruttando la precisione nella realizzazione dei tiri liberi ma i romani rispondo con Chessa che realizza tre bombe consecutive e con un parziale di 11-4 si portano sul 38-33 e la bomba di Thomas chiude il finale di primo tempo con il punteggio di 45-38.
Nel terzo quarto Roseto cambia qualcosa negli schemi di gioco e guidata dal solito Carlino assesta un parziale di 5-0 ma la Virtus Roma riassesta la difesa dura del primo quarto e con l’ ennesima bomba di Chessa si porta sul 54-47 e sul finire del quarto un fallo tecnico  seguito da un antisportivo , con conseguente espulsione della guardia rosetana Marco Contento , e i conseguenti tiri liberi portano la Virtus al massimo vantaggio 63-52 ridotto da una bomba di Carlino che fissa il risultato del terzo quarto sul 63-55.
Nell’ ultimo quarto Roma tenta l’ allungo decisivo e con un tiro da tre di Thomas sembra riuscirci portandosi sul 72-59 ma Roseto tira fuori tutte le energie rimaste e piazza un parziale di 7-0 e continua a recuperare portandosi a due minuti dalla fine sul 77-73 , di nuovo difesa dura di Roma e canestro decisivo in penetrazione di Chessa e tiri liberi finali per il conclusivo 84-75.
La gara ha avuto inizio alle ore 18:00 al Pala Tiziano ed è stata arbitrata da Caforio , Maschio e Foti valevole per i play out della serie A2 targata Old Wild West e le squadre sono scese in campo con le seguenti formazioni:
Virtus Roma: Maresca 2 , Chessa 20 , Baldasso 3 , Lucarelli ne , Landi 7 , Filloy 3 , Roberts 9 , Thomas 25 , Parente 6 , Raucci 9 . Allenatore Bucchi
Roseto Sharks : Carlino 22 , Ogide 11 , Luposor 9 , Contento 7 , Di Bonavventura 6 , Lusvarghi , Zampino 2 , Casagrande 4 , Marulli 10 , Infante 4. Allenatore Di Paolantonio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: