Mondiali Canottaggio 2019: siamo ancora sul tetto del mondo

Pubblicato il autore: daniele conti Segui


Per il terzo anno di fila, dopo le edizioni di di Sarasota 2017 e Plovdiv 2018, i mondiali di canottaggio 2019 di Linz-Ottensheim hanno regalato grandi soddisfazioni ai nostri colori. Nell’anno pre-olimpico era importante continuare a mostrarsi forti e pronti, senza cedere il passo a due corazzate di questo sport quali Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Se in USA e in Bulgaria avevamo addirittura primeggiato a livello assoluto nel medagliere, qui in Austria ci siamo dovuti accontentare di un secondo posto. Con 3 ori, 3 argenti e 1 bronzo, siamo stati la nazionale che ha raccolto più medaglie al pari dell’Olanda. I Neozalandesi, primi al termine della competizione, hanno ottenuto un metallo meno di noi, ma con uno più prezioso in più (4 ori).

Tutte le medaglie azzurre ai mondiali canottaggio 2019

Le 7 medaglie azzurre sono state equamente distribuite tra uomini e donne, con 4 e 3 metalli rispettivamente. I muscoli possenti dei nostri hanno dominato nei pesi leggeri maschili con 2 ori e altrettanti argenti nelle 4 gare previste. Le vittorie sono giunte dal singolo con Martino Goretti e dal due-senza con la coppia Di Mare-Serio. Per quanto riguarda i secondi posti le gioie ce le hanno regalate il due e il quattro di coppia. Dal gentil sesso sono arrivate le altre medaglie: due dai pesi leggeri, col quattro di coppia e il due-senza; e dalla specialità paralimpica dalla specialità PR3 due-senza, con Muti-Afgei che ha seguito la coppia americana.

Canottaggio Italia: le speranze in vista di Tokyo 2020

In ambito maschile i risultati arrivati dai mondiali canottaggio 2019 ci lasciano speranzosi sul due-senza e sul quattro-senza pesi leggeri, gli unici equipaggi che possono portarci medaglie visto che nel gruppo senza limiti di peso siamo lontanissimi dai fasti di qualche decennio fa.

Anche per le donne le uniche chance di cogliere un metallo olimpico sono riposte nei pesi leggeri, col quattro di coppia che ha appena trovato l’oro mondiale e il un due-senza che ha moltissimi margini di crescita.

  •   
  •  
  •  
  •