Campionato del Mondo Para Trap: il posticipo dell’evento al 2021

Pubblicato il autore: Federica Locatelli Segui


Il rinvio di numerosi eventi sportivi e non solo è all’ordine del giorno, sono molte le gare previste nei prossimi mesi che pian piano le varie federazioni stanno annullando o posticipando. Se alcuni campionati di calcio stanno in queste settimane ripartendo, diversa è la situazione per altre discipline, come quella del trap. Il Campionato del Mondo Para Trap ha subito una variazione delle date in cui l’evento avrà luogo.

Il Campionato del Mondo Para Trap

Nei giorni scorsi è stato comunicato da parte del World Shooting Para Sport il posticipo del Campionato Mondiale paralimpico di tiro. Decisione presa, come si apprende sul sito del WSPS, in collaborazione con il Comitato Organizzativo locale di Lonato, paese ospitante la manifestazione. Il periodo difficile che tutti stanno vivendo a causa del Covid-19, ha portato ad uno slittamento del Campionato all’anno prossimo, la competizione sarebbe dovuta iniziare il 22 settembre e terminare il 27 dello stesso mese. Le nuove date precise non sono ancora disponibili, probabilmente saranno nella seconda metà del 2021.

Leggi anche:  Zanardi, ad un anno dall'incidente: "Fuori dal letto"

Il Presidente della Federazione Italiana Tiro a Volo Luciano Rossi riguardo la notizia del posticipo del Campionato Mondiale si è detto favorevole, aggiungendo che si sperava in una conferma delle date previste per quest’anno, poichè ciò avrebbe significato un superamento del brutto momento caratterizzante gli ultimi mesi e che continua ancora oggi.

Riguardo il paese ospitante, Lonato del Garda, in passato ha già ospitato un’altra edizione del Campionato Mondiale Para Trap, quella di inaugurazione nel 2018, dove hanno partecipato 57 atleti provenienti da 14 paesi diversi. L’Italia con i suoi atleti è stato l’unico dei paesi in gara a conquistare una posizione sul podio in tutte e tre le classi di gara.

Questa disciplina sta avendo nel corso degli anni un incremento di partecipanti e di pubblico, da 14 paesi si è passati a 23, sempre più atleti di diverse nazionalità si sfidano in queste avvincenti competizioni.

Leggi anche:  Zanardi, ad un anno dall'incidente: "Fuori dal letto"

Non resta che attendere il prossimo evento.

  •   
  •  
  •  
  •