Pallamano, qualificazioni Euro 2022: l’Italia va ko in Bielorussia

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La Nazionale italiana di pallamano soccombe alla “Chizhovka Arena” di Minsk contro la Bielorussia per 37-32 in un match valido come recupero della prima giornata del Gruppo 6 di qualificazione a Euro 2022 in programma in Ungheria e Slovacchia. Terzo ko in quattro gare per gli azzurri che ormai vedono come un miraggio anche la conquista del secondo posto nel raggruppamento. Alla selezione diretta da Riccardo Trillini, calendario alla mano, resta la possibilità di rientrare tra le prime quatto terze di tutti i gironi di qualificazione ma la conquista di punti nei restanti due confronti diretti (gli unici a contare per questa classifica) con Bielorussia (in casa) e Norvegia (in trasferta) si prospetta un compito alquanto complesso.

La Bielorussia, dopo aver ribaltato con le realizzazioni di Lukyanchuk e Kulak quello che sarà l’unico vantaggio azzurro firmato da un positivo Bulzamini, cerca costantemente l’allungo. L’Italia è brava a tenere botta agli avversari sino al 25’ quando un improvviso black-out offensivo consente ai padroni di casa di portarsi avanti di cinque (17-12). Trillini chiama time-out e alla ripresa del gioco Bortoli pone fine ad un digiuno realizzativo protrattosi per quasi cinque minuti e mezzo. L’Italia, tornata a giostrare con buona fluidità in attacco, riesce con un break di 3-0 firmato da Bulzamini e Dapiran (doppietta) a trovare al 44’ la parità a quota 25. L’equilibrio si spezza tre minuti più tardi. La Bielorussia, sul 28-28, avvia un tramortente parziale di 7-1 al quale gli azzurri, pur lottando, non sapranno rispondere. A livello individuale da sottolineare tra i padroni di casa soprattutto la prestazione offerta da Mikita Valiupau (12 su 14 al tiro).

Leggi anche:  La Formula 1 delle moto d'acqua, ultima tappa del Campionato del Mondo in Kuwait

BIELORUSSIA-ITALIA 37-32 (18-14)
Bielorussia: Matskevich (2/24), Kishou (7/18), Kulesh 4, Kulak 2, Astrashapkin 2, Kryvenka, Yurynok 1, Lukyanchuk 1, Selviasiuk 3, Padshyvalau 2, Karalek, Vailupau 12, Samoila 3, Bokhan 6, Gayduchenko 1, Aliokhin. All.: Iouri Chevtsov.
Italia: Ebner (4/15), Di Giandomenico (4/30), Moretti 5, Bulzamini 6, Dapiran 3, Doldan 3, Savini 2, D’Antino 1, Martini, Bortoli 2, Arcieri, Stabellini, Marrochi 2, Parigini 1, Skatar 6, L. Prantner 1. All.: Riccardo Trillini.
Arbitri: Igor Covalciuc (MDA) e Alexei Covalciuc (MDA).
Tiri dai 7 metri: Bielorussia 2/2; Italia 4/4.

Gruppo 6
08 novembre 2020: Italia-Norvegia 24-39 (7-17)
05 gennaio 2021: Bielorussia-Norvegia 33-25 (17-10)
07 gennaio 2021: Italia-Lettonia 28-17 (13-8)
08 gennaio 2021: Norvegia-Bielorussia 27-19 (11-10)
10 gennaio 2021: Lettonia-Italia 31-29 (17-14)
10 marzo 2021: Bielorussia-Italia 37-32 (18-14)

Leggi anche:  La Formula 1 delle moto d'acqua, ultima tappa del Campionato del Mondo in Kuwait

Classifica
1. Norvegia 4 (giocate 3)
2. Bielorussia 4 (g. 3)
3. Italia 2 (g. 4)
4. Lettonia 2 (g. 2)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: