Pallamano Champions League, 2ª giornata girone B: Barcellona in vetta da solo

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Il girone B della Champions League di pallamano fa registrare al termine del secondo turno il primato solitario a punteggio pieno del Barcellona e l’ultimo posto senza punti all’attivo dei quotati ma attualmente largamente rimaneggiati tedeschi dell’SG Flensburg-Handewitt.

I campioni in carica spagnoli, nonostante le pesanti assenze di Cindric, N’Guissan e Ariño, ottengono al Palau Blaugrana, una larga vittoria sugli ucraini dell’HC Motor Zaporizhzhia per 36-25. La sfida vede gli ospiti risalire dopo una partenza alquanto negativa (3-10 al 14’) sino al 10-12 (21’) e tenersi in linea di galleggiamento sino al 37’ (20-24). Il Barcellona, a quel punto, avvia un tramortente parziale di 5-0 che gli consente di volare sul +9 (29-20) e chiudere conseguentemente la pratica con una decina di minuti d’anticipo sulla sirena. Nella compagine guidata da Carlos Ortega, rimasta l’unica squadra imbattuta nel raggruppamento, si segnalano le prestazioni dell’estremo difensore Pérez de Vargas (12/36) e del terzino destro francese Mem (8/13). Primo ko per l’HC Motor Zaporizhzhia che all’esordio aveva ottenuto un successo interno a spese dell’FC Porto.

Leggi anche:  Vettori-Costa streaming e diretta tv UFC su TV8? Dove vedere MMA

Proprio la compagine lusitana si rende protagonista di una brillante quanto emozionante affermazione interna sull’SG Flensburg-Handewitt per 28-27. La formazione tedesca, priva nella circostanza oltre che dei lungodegenti Semper, Johannessen, Röd e Lasse Möller anche di Lindskog e Kevin Möller, non riesce a cancellare lo zero in classifica nonostante l’ottima prova fornita da Wanne (8/8). Il Porto, sotto di tre reti a 3’ e 21’’ dalla fine, ribalta clamorosamente il risultato a proprio favore con un parziale finale di 4-0. Decisivo si rivela allo scadere un rigore trasformato da Areia Rodrigues ma meritevole di essere sottolineata è anche la prova fornita tra i pali da Mitrevski (6/13).

Il Paris Saint-Germain si lascia alle spalle il ko subito al debutto a Veszprém travolgendo allo Stade Pierre de Coubertin il C.S. Dinamo Bucarest per 41-30. Alla rimaneggiata compagine rumena che nella prima giornata aveva ottenuto davanti al proprio pubblico un bel successo sul Lomza Vive Kielce non bastano le nove reti dell’ex Sorhaindo per tenersi in partita dopo il 18’. Il PSG, con l’estremo difensore Gérard in grande spolvero (9/20), si portano al 25’ sul 17-8 grazie a un perentorio parziale di 7-1. Nel prosieguo la formazione diretta da Raúl González arriverà anche a toccare il +15 (37-22 al 48’) prima di chiudere il confronto con undici reti di scarto.

Leggi anche:  Vettori-Costa streaming e diretta tv UFC su TV8? Dove vedere MMA

L’en plein di vittorie delle formazioni di casa nel secondo turno del girone B della più importante competizione europea per club di pallamano è completato dal Lomza Vive Kielce: il complesso polacco, con Kornecky tra i pali ed il rientrante Alex Dujshebaev in attacco in bella evidenza, riscatta la sconfitta subita all’esordio a Bucarest prevalendo sul Telekom Veszprém HC per 32-29. Primo ko per la squadra ungherese sempre sotto nel punteggio ma in grado, a otto minuti dalla fine, d’impensierire gli avversari risalendo dal meno sette (15-22) del 37’ al meno tre (23-26) grazie soprattutto alle parate di Rodrigo Corrales (10/27).

Pallamano, EHF Champions League Girone B

I risultati della seconda giornata
Lomza Vive Kielce (Pol) vs Telekom Veszprém HC (Hun) 32-29
Barcellona (Esp) vs HC Motor Zaporizhzhia (Ukr) 36-25
Paris Saint-Germain Handball (Fra) vs C.S. Dinamo Bucarest (Rou) 41-30
FC Porto (Por) vs SG Flensburg-Handewitt (Ger) 28-27
La classifica
01. Barcellona (Esp) 4
02. Paris Saint-Germain Handball (Fra) 2
03. Telekom Veszprém HC (Hun) 2
04. Lomza Vive Kielce (Pol) 2
05. FC Porto (Por) 2
06. C.S. Dinamo Bucarest (Rou) 2
07. HC Motor Zaporizhzhia (Ukr) 2
08. SG Flensburg-Handewitt (Ger) 0

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: