Il Palio del Drappo Verde, la corsa più antica del mondo

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

palio drappo verde

Poi si rivolse e parve di coloro
che corrono a Verona il drappo verde
per la campagna. E parve di costoro
quelli che vince non colui che perde

Così recita la Divina Commedia nel capitolo quindicesimo dell’Inferno (Inferno, canto XV, vv. 121-124). In questi quattro versi Dante documenta l’esistenza di una corsa podistica che si disputava a Verona la prima domenica di quaresima, detta “corsa del palio” o “del drappo verde”.
La corsa più antica e longeva del mondo, il palio del Drappo Verde, ha raggiunto quota 598 edizioni. Per la prima volta nella sua storia si è disputato qualche km fuori dal centro di Verona, sulla strada che porta in Lessinia, a Quinto di Valpantena. Inoltre, quella di quest’anno, è stata l’edizione più lunga di sempre in quanto organizzata sulla distanza della mezza maratona.
356 gli atleti hanno portato a termine la gara in questa giornata freddissima. Sul percorso molto tecnico e impegnativo è stato Isacco Piubelli a tagliare per primo il traguardo in 1.12.43, secondo Massimiliano Bogdanich (1.13.03) e terzo Andrea Mignolli (1.14.13). Tra le donne ha vinto Tiziana Scorzato in 1.25.22 davanti a Veronica Bacci (1.27.11) e a Giorgia Bocchetto (1.27.16). Insolita la premiazione dell’ultimo arrivato che, come da tradizione, ha ricevuto un gallo vivo.
La corsa del Palio del Drappo Verde è inserita nei circuiti de “Le mezze.it”, “A spasso con Dante” e “Verona con la Corsa”.

  •   
  •  
  •  
  •