Meeting a Modena e Reggio Emilia: oggi in evidenza gli atleti della Self

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Bellelli212

Due interessanti pomeriggi di atletica leggera in Emilia Romagna, con il Trofeo Crotti Ruggeri sabato 3 settembre a Modena e il Trofeo Galeotti domenica 4 settembre a Reggio Emilia.
E’ così ripresa in pieno l’attività su pista, che nelle ultime gare stagionali, oltre ad altri meeting regionali, avrà nelle finali dei C.d.S. Assoluti su Pista e nei Campionati Italiani Individuali Cadetti e per Regioni le manifestazioni più importanti in campo nazionale.
Ma torniamo alle gare. A Modena gara molto bella nei 1500 metri maschili con una netta vittoria del lombardo Abdellah Zahouan (Atl. Chiari 1964 Lib.) con 3.56.92, che dopo un primo giro lento in 1.06.1, ha preso decisamente il comando della gara: la sua progressione è stata notevole, considerato che in assoluta solitudine ha corso gli ultimi 700 metri in 1.46.8, ma il suo p.b. era notevole, un 3.49.37, realizzato a inizio giugno al Golden Gala under 20. Al 2° posto si è piazzato l’allievo Catalin Tecuceanu con 4.01.91 a circa 1 secondo dal personale.
Nelle altre gare maschili vittoria nei 100 metri per Roberto Rigali (Brixia Atletica 2014) con 10.59 (+1,2), davanti allo junior Jamie Steve Dave Abe (Cus Parma) con 10.78. Nei 400 metri il senegalese Mamadou Gueye (Bergamo Stars) con 48.07 ha regolato Kevin Menzani (Fratellanza 1874 Modena) con 48.75.  Buon 2,17 nell’alto per Andrea Lemmi (Fiamme Gialle) che ha la meglio su Eugenio Meloni (Carabinieri) a 2,09, mentre lo junior Riccardo Bacchini (Atl. 85 Faenza) entra nel club dei 2 metri, superandoli alla terza prova e migliorando di 2 cm il precedente personale di 1,98. Nell’asta successo di Edoardo Fontana (Atl. Cinque Cerchi) con 4,40. Nel lungo bella serie del piacentino Stefano Braga (Atl. Riccardi Milano 1946) con 7,37 (-0,1), 7,15 (-0,1), 7,21 (+1,9), x, 7,23 (+1,0) e miglior salto l’ultimo a 7,38 (-0,4). Lontani gli altri, con Daniele Ragazzi (Virtus Emilsider Bologna) a 6,85 (-0,4) all’ultima prova. Nel martello per assoluti 56,62 per Nicolò Bolla (Cus Parma), in quello allievi 57,31 per Nicola Cipolli (Fratellanza 1874 Modena), vicino al personale, mentre Sebastiano De Vita (Cus Parma) supera per la prima volta il muro dei 50 metri, con 50,04.

Nelle gare femminili i 100 metri vedono il successo della junior Eleonora Iori (Fratellanza 1874 Modena) con 12.23 (+0,5), davanti alle allieve Desola Oki (Cus Parma) 12.24 e Sara Ronchini (Atl. 85 Faenza) 12.54. Nei 400 metri nella serie più veloce esce con forza nel rettilineo finale l’allieva Rebecca Cravedi (Atl. Piacenza) che vince in 59.00. Nei 1500 vittoria per Irene Vian (Atl. Silca Conegliano) in 4.40.40, davanti alla sf45 Mara Cerini (Polisportiva Circolo Giovanile) con 4.41.84 e a Catia Solaroli (Atl. Lugo) con 4.44.06, con il primato personale migliorato di oltre 1 secondo. Nei 100 hs l’allieva Desola Oki (Cus Parma), campionessa europea allieve, gareggia con le assolute e vince la gara con 14.03 (+0,4), precedendo di 1/100 Sara Balduchelli (Bracco Atletica). Nel triplo vittoria della cubana Maryoris Sanchez Ferrier (Lagarina Crus Team) con 12,68 (-0,1), davanti ad Alessandra Prina (Bracco Atletica) 12,25 (+0,1) e Sherry Isofa (Cus Bologna) 11,88 (-0,2).

Oggi al Trofeo Tania Galeotti a Reggio Emilia in grande evidenza gli atleti della società organizzatrice, la Self Montanari Gruzza. Dal cadetto Jacopo Curti, alla allieva Anna Boni e allo junior Alessandro Bellelli.
Curti ha corso i 1200 siepi cadetti in 3.24.08, demolendo i precedente primato regionale che apparteneva a un altro cadetto Self, Roberto Boni, che lo aveva stabilito il 27 settembre 2014 con 3.28.03. Il tempo di Curti è anche il 2° dell’anno in Italia, dopo il fantastico 3.15.28 di Francesco Guerra (Atletica Frascati), realizzato il 29 giugno, che è anche migliore prestazione nazionale di sempre. Nella gara vinta da Curti anche Pietro Ofidiani (Atl. Piacenza) ha corso vicino al precedente limite regionale con 3.28.46, migliorando il personale che era 3.30.8.

Per l’allieva Anna Boni 10.09.29 nei 3000 metri, una prestazione che entra nelle prime 10 all time della categoria in Emilia Romagna e al 2° posto nelle prestazioni post l’anno 2000 (anzi dopo il 1994). dopo 10.07.70 di Christine Santi nel 2011.
Lo junior Alessandro Bellelli si porta a 2,12 nell’alto, migliorandosi di 4 cm rispetto alla gara del 26 maggio a Modena. E’ anche la quarta prestazione dell’anno in Italia per la categoria e quasi pareggia quella del corregionale Kelvin Purboo della Fratellanza, quest’anno a 2,13. Per Bellelli asticella superata alla prima prova a 1,85, 1.94 e 2,00; poi 3 prove a 2,04 … si passa a 2,10, che sarebbe il suo primato personale, che supera alla prima prova, ma il reggiano non si accontenta e supera 2,12 alla terza. Nella gara di alto bel 2,04 per l’allievo Andrea Dallavalle (Atl. Piacenza), vice campione europeo allievi nel salto triplo, che con percorso netto iniziato a 1,85 e proseguito con 1,90, 1,94, 1,97, 2,00, 2,02 e 2,04. Per il piacentino un progresso di 2 cm rispetto alla stagione indoor e di 3 cm rispetto allo scorso anno.

Nelle altre gare di Reggio Emilia Alessio Gorla (Lagarina Crus Team) vince i 200 metri in 22.00 (+1,6). Sorpresa negli 800 metri, dove Gabriele Bizzotto (Cus Parma), campione italiano assoluto indoor e outdoor, è superato da Riccardo Tamassia (Fratellanza 1874 Modena) che lo precede con 1.51.24 (1.51.95 per Bizzotto), dopo un primo giro piuttosto lento in 57.7. Nei 3000 metri successo per Alessandro Giacobazzi, che precede il compagno di club Simone Colombini. Per entrambi c’è il primato personale: Giacobazzi con 8.23.82 e un ultimo km sui 2’42”, circa una decina di secondi di miglioramento, mentre Colombini, rientrato dall’esperienza universitaria in un college statunitense, migliora pure il personale con 8.31.37. (precedente 8.35.10, realizzato nella stagione indoor 2016 proprio negli Usa). Nella marcia 5000 metri vittoria di Leonardo Dei Tos (Athletic Cub 96) con 20.09.21. Nel peso successo per Marco Dodoni (Athletic Club 96) con 16,65, Nelle gare femminili l’allieva Sara Ronchini (Atl. Lugo) vince i 200 metri con 25.29 (+0,1), davanti alla junior Eleonora Iori (Fratellanza 1874 Modena) con 25.80. Negli 800 metri vittoria della junior Ralista Nenkova Mihaylova (Corradini Rubiera) con 2.16.80 (già ieri brillante a Modena anche nei 400 metri corsi sotto il minuto) Nella marcia 3000 metri 1° posto per Valentina Trapletti (Bracco Atletica) con 22.34.90, davanti ad Alessia Zapparoli (Cus Bologna) con 22.52.62. Nell’asta 3,80 per Miriam Galli (Bracco Atletica) 3,50 per l’allieva Lucrezia Lavelli (Atl. Piacenza) che si migliora di 20 cm, quarta misura dell’anno in Italia per la categoria. Nel lungo Sherry Isofa (Cus Bologna) nell’ultimo turno con 5,37 (0,0) supera Federica Giovanardi (Atl. Estense) che era in testa con 5,35 (+0,1). Nelle gare giovanili 42.35 nei 300 hs per il cadetto Francesco Amici (Atl. 85 Faenza), 3,50 nell’asta per l’altro cadetto Davide Tumbarello (Fratellanza 1874 Modena) e 4.16.31 nei 1200 siepi per la cadetta Francesca Vercalli (Atl. Reggio).

  •   
  •  
  •  
  •