Rio, alle Paralimpiadi si vola: gara dei 1500 più veloce di quella olimpica!

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui
Logo_Paralimpiadi_Rio_2016_thbL’Algeria ha fatto la storia alle Paralimpiadi di Rio 2016.  
Lui si chiama Abdellatif Baka, ipovedente di 22 anni, e ieri sera ha corso i 1500 metri di atletica leggera nella classe T13 vincendo l’oro e battendo il record dell’americano Matthew Centrowitz dello scorso agosto durante i Giochi Olimpici.
L’algerino ha tagliato il traguardo a 3′ 48” 29 meno del 3′ 50”00 dell’atleta americano.
 “Sono strafelice, peccato non esserci stato anche ad agosto”, ha commentato divertito Baka al termine della competizione.
Ad essere stati stellari sono stati anche i risultati degli altri tre atleti paralimpici piazzatesi dietro l’argentino: l’etiope Tamiru Demisse con il tempo di 3’48″49 ha conquistato la medaglia d’argento; il keniota Henry Kirwa con 3’49″59 ha portato a casa il bronzo. Quarto posto per l’altro algerino Fouad Baka, fratello del primo classificato  che ha conquistato il tempo di 3’49″84.
Ricordiamo che  il record del mondo dei 1500 è molto più in basso, fissato a 3’26”00 dal marocchino Hicham El Guerrouj a Roma nel 1998. Ai Giochi di Rio le gare della semifinale si erano concluse con i seguenti tempi:  3’39”73 da Kiprop e 3’39”42 da Kwemoi, entrambi kenyani, e in batteria il ceco Jakub Holusa aveva bloccato il tempo a 3’38”31.
L’oro di Centrowitz è stato quindi il più lento ai Giochi da quello di Beccali a Los Angeles 1932.
Se i quattro atleti della finale paralimpica avessero gareggiato durante i giochi di Rio dello scorso 20 agosto, sicuramente l’americano Centrowitz non sarebbe finito nemmeno sul podio, avendo tutti e quattro corso con un tempo inferiore ai 3′ 50” 00.
Sarebbe stato comunque spettacolo vedere Matthew Centrowiz e Abtellatif Baka correre i 1500 metri l’uno contro l’altro allo stadio Engenhão.
Il successo del keniano ha ancora di più innalzato il livello e la considerazione che si ha degli atleti paralimpici, a dimostranza di quanto il movimento paralimpico sia enormemente cresciuto negli ultimi anni, cresciuto a tal punto da mettere in crisi anche gli atleti normodotati.
Unica nota amara ieri per Baka è stato il fatto che ha dovuto consolare il suo fratello gemello Fouad, piazzatosi in quarta posizione.
Ricordiamo, infine, che a Londra 2012 , Abdellatif Baka trionfò negli 800 metri, la sua gara preferita ma assente a Rio, e oggi tornerà in pista nei 400, cercando di battere il record del mondo di 43”03 di Wayde Van Niekerk.

APPUNTAMENTI CON L’ATLETICA PARALIMPICA DI OGGI 13 SETTEMBRE
15.00     ATLETICA – 400m, batterie (T47 femminile)
15.00     ATLETICA – Lancio della clavetta, finale (F32 maschile)
15.00     ATLETICA – 400m, finale (T37 femminile)
15.00     ATLETICA – 400m, finale (T52 maschile)
15.00     ATLETICA – 100m, finale (T51 maschile)
15.00     ATLETICA – 100m, finale (T38 maschile)
15.00     ATLETICA – 200m, finale (T36 femminile)
15.00     ATLETICA – Salto in lungo, finale (T37 maschile)
15.00     ATLETICA – 1500m, finale (T20 maschile)
15.00     ATLETICA – Tiro del giavellotto, finale (F46 femminile)
15.00     ATLETICA – 4x100m, finale (T11-13 maschile)
15.00     ATLETICA – 400m, batterie (T34 femminile)
15.00     ATLETICA – 800m, batterie (T34 maschile)
22.30     ATLETICA – 400m, batterie (T13 maschile)
22.30     ATLETICA – Tiro del giavellotto, finale (F54 femminile)
22.30     ATLETICA – 400m, finale (T20 femminile)
22.30     ATLETICA – Tiro del giavellotto, finale (F46 maschile)
22.30     ATLETICA – 1500m, finale (T11 maschile)
22.30     ATLETICA – Getto del peso, finale (F37 femminile)
22.30     ATLETICA – 1500m, finale (T54 femminile)
22.30     ATLETICA – 1500m, finale (T54 maschile)
22.30     ATLETICA – 200m, batterie (T11 maschile)
22.30     ATLETICA – Salto in lungo, finale (T12 femminile)
22.30     ATLETICA – 200m, finale (T11 femminile)
22.30     ATLETICA – 100m, batterie (T12 maschile)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: