Europei U20 di atletica leggera: l’Italia chiude con 8 medaglie

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Europei U20

Europei U20 di atletica leggera: l’Italia chiude con otto medaglie. Inizia un nuovo ciclo per il Paese in questo settore dopo la pandemia legata al Covid 19. Un gruppo giovane che, anche se non ha ottenuto alcun oro, porta a casa 6 bronzi e due argenti. Un numero di vittorie che potrebbe essere considerato basso, ma che invece permette agli atleti italiani di conseguire un risultato soddisfacente, superato soltanto in 4 edizioni dei giochi, delle 25 globalmente organizzate.

Europei U20: gli argenti

La prima medaglia d’ argento è stata conseguita da Lorenzo Benati nella finale dei 400 metri, dove è stato battuto dal britannico Edward Faulds che ha concluso con un tempo di 45”72. La seconda è stata vinta dalla staffetta 4x 400 che comprendeva oltre a Benati anche Stefano Grendene, Tommaso BonintiFrancesco Pernici. 

I bronzi

Le medaglie di bronzo per i nostri atleti sono state conseguite da Matteo Meluzzo nei 100 metri, da Federico Guglielmi nei 200 metri, Lorenzo Simonelli con la 110 ostacoli, Cesare Caiani con la 3000 siepi. In più è arrivato il terzo posto anche per  la staffetta maschile 4 x 100. Squadra composta da: Angelo Ulisse, Filippo Cappelletti, Federico Guglielmi e Matteo Meluzzo. Buona risposta anche da parte della staffetta 4 x 400 femminile , in cui le azzurre (Alessandra Iezzi, Federica Pansini, Angelica Ghergo, Alexandra Almici) si sono classificate al terzo posto.

Euopei U20, parla il vice direttore tecnico Andreozzi

Il vice direttore tecnico Andreozzi ha espresso tutta la sua soddisfazione per il risultato raggiunto: “Per questa categoria è appena cominciato il ricambio generazionale dopo un periodo fortemente condizionato dalla pandemia.  In tanti erano alla prima esperienza, perché l’ultima Nazionale under 20 risaliva al febbraio della passata stagione. L’ultimo raduno giovanile è ancora precedente: in gennaio, un anno e mezzo fa, mentre soltanto le staffette 4 x 100 si sono ritrovate per alcuni giorni a Formia, poco prima della partenza per gli Europei”, assicura Andreozzi ai microfoni di OA Sport

  •   
  •  
  •  
  •