Basket mercato, tra ritorni e sorprese ecco i movimenti sulle panchine

Pubblicato il autore: Vincenzo Di Vaio

 

basket mercato

Roma – L’istantanea più pregna di significati ed emozioni è quella di Gianmarco Pozzecco, nuovo head coach della Pallacanestro Varese, della quale è stato una bandiera indiscussa. La Mosca Atomica fu tra i protagonisti della conquista dello scudetto della stella nel 1999, ultimo vero acuto dei varesotti, prima delle semifinali playoff raggiunte due anni fa. L’addio di Pozzecco all’Orlandina Basket (società con la quale ha dato l’addio al basket professionistico nel 2008) per ritornare al PalaWhirlpool è stato il primo passo del valzer degli allenatori. In verità i movimenti degni di nota sono stati pochi, fino ad ora. Alcuni sono suggestivi, altri rappresentano conferme importanti. La carrellata, seppur breve, provoca qualche brivido.

Basket mercato: Banchi resta a Milano, Treviso ricomincia da Pillastrini

Dopo aver conquistato uno scudetto storico, rompendo la maledizione che durava da ben 18 anni, Luca Banchi continua la sua avventura a Milano. Il contratto dell’ex coach di Siena sarebbe andato in scadenza alla fine di questa stagione, ma i meneghini hanno ormai strappato il rinnovo fino al 2016, chiudendo le porte ad un possibile cambio di gestione. Cambiare il cavallo vincente è sempre una scelta azzardata e l’EA7 non vuole privarsi di un fine psicologo come Banchi, riuscito a tenere insieme i pezzi di uno spogliatoio sovente sotto stress. Chi vuole rivelarsi un cavallo vincente, per poter riscrivere la storia così come Luca Banchi. è Stefano Pillastrini, vicinissimo a diventare il nuovo coach della De’ Longhi Treviso appena tornata in Lega Due Silver. Il Pilla viene da due intense stagioni a Torino ed è in procinto di chiudere un accordo biennale con la franchigia della Marca con l’obiettivo di gettare solide basi per il definitivo ritorno nel basket che conta.

Basket mercato: ritorni al vertice e ritorni a casa

Charlie Recalcati, dopo una difficile stagione a Montegranaro (culminata con la retrocessione nell’ultima giornata) rileva Zare Markovski sulla panchina di una Reyer Venezia che punta a disputare una stagione maiuscola. Gli orogranata stano tentando molti naufraghi del naufragio (societario) Siena, ed hanno già ingaggiato Viggiano e Goss candidandosi ad un posto al vertice. Clamoroso, invece, il probabile ritorno di Giovanni Perdichizzi sulla panchina della Sigma Barcellona, militante in Lega Due Gold. Il coach, nativo proprio di Barcellona Pozzo di Gotto, è stato esonerato dopo 13 gare durante l’ultima stagione e tornerebbe per ricoprire il doppio ruolo di head coach e general manager. Postilla dedicata ad un revival da brividi: Vincenzino Esposito, detto El Diablo, torna a far parte della famiglia della Juvecaserta. Per uno degli eroi dello storico scudetto del 1991, un posto nello staff di Lele Molin, dopo una stagione passata ad Imola come allenatore-giocatore.

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •