I 10 motivi per cui i Golden State Warriors trionferanno ai Play Offs e nelle Nba Finals 2017/2018(II parte)

Pubblicato il autore: Simone Iannnello Segui


Se i primi 5 punti per cui i Warriors festeggeranno ancora a giugno non vi siano sembrati sufficienti , ecco le altre 5 buone ragioni per credere che il Larry O’brien Trophy sfilerà per la baia di San Francisco per la terza volta in quattro anni.

6. Nessuno può fermarli ad Ovest
Gli Houston Rockets di James Harden e Chris Paul, secondi ad Ovest, non hanno nessuna possibilità di battere per quattro volte di fila in una settimana i Warriors. La squadra di Mike D’Antoni non è attrezzata difensivamente per battere i Warriors e cercare di vincere solo segnando semplicemente più punti è una follia, specialmente contro uno dei migliori attacchi di sempre. Le altre Contenders ovvero gli Oklahoma City Thunders dei “Big three” Westbrook, Anthony e George, sulla carta possono dare più “problemi”, vincendo però 1 o al massimo 2 games nella serie ma la scarsa propensione a muovere la palla in attacco e le enormi lacune difensive di Westbrook e compagni, sommate ad assenza di una vera disciplina nei possessi chiave , tendono a dare ampiamente favoriti Steph Curry e soci. I giovani T-Wolves, seppur molto talentuosi , sono ancora acerbi e non hanno grande esperienza nella post season, non sono ancora una grossa minaccia per il regno Warriors .

7. L’infortunio di Kawhi Leonard
No , non mi sono dimenticato degli Spurs. San Antonio è definitivamente una squadra da temere e ancora tra le migliori della lega. Il vero problema è la stagione martoriata dagli infortuni di Kawhi Leonard e in generale dei texani .” The Klaw” ha giocato solo 9 partite quest’anno ed è out indefinitamente per infortunio . Gli Spurs con il solo Lamarcus Aldridge e gli acciaccati Parker e Ginobili non possono reggere il confronto e hanno bisogno di un  Leonard formato deluxe per rendere la serie almeno competitiva. Sappiamo tutti come finì l’anno scorso senza il prodotto di San Diego State . Non è da escludere un rientro di Leonard solo a fine stagione, con pochi minuti nelle gambe e in condizione non eccezionale.

8. Lebron e i Cavs in difficoltà
Lebron James è considerato da almeno 9 anni il miglior giocatore della lega ma il basket si sa non è uno sport in cui si può vincere 1 contro 5 . La perdita di Kyrie Irving e la conseguente crescita dei Boston Celtics, rendono inoltre molto più competitiva per il re di Akron l’arrivo in finale Nba. La stagione dei Cavaliers è  stata tutt’altro che stellare, il terzo posto con il record di 27 vinte e 18 perse e un rating difensivo che li pone agli ultimi posti in classifica della lega non sono certo confortanti. Le difficoltà di Love e Thomas e del gruppo Cavs sono lampanti . I Cavs hanno bisogno di migliorare nell’atteggiamento e nel personale, per questo sono chiamati a muoversi sul mercato se vogliono presentarsi nuovamente alle Finals e non essere ridicolizzati ancora una volta dai Warriors . Se Lebron non dovesse strappare il biglietto per le Finals ,Celtics e Raptors non sembrano comunque essere squadre con un organico all’altezza per infastidire i campioni in carica, giocando solo il ruolo di vittime sacrificali .

9. I numeri non mentono mai
I Golden State Warriors guidano la lega nelle maggiori statistiche. I Warriors sono primi per punti segnati 115.8 a partita , per assist e stoppate, confezionandone rispettivamente la bellezza di 30.5 e 8 ad allacciata di scarpe. La squadra californiana è nelle prime 10 posizioni della lega anche per rimbalzi e palle rubate facendone registrare 44.3 e 8.1. Questi numeri sono accompagnati anche da prestazioni ottime nelle ulteriori statistiche avanzate e ovviamente dal miglior gioco espresso nella lega .

10. Kevin Durant
Il passaggio di Kevin Durant ai Warriors ha distrutto tutti gli equilibri della lega. I Warriors che erano già super competitivi con Green, Curry , Thompson e Iguodala hanno decuplicato le loro potenzialità con l’innesto del nativo di Washington. “Durantula” è semplicemente immarcabile ed è il favorito per prendere il posto di Lebron James come miglior giocatore Nba . Una squadra con 5 possibili All of Famers ,con  la coppia Curry e Durant sembra essere troppo per chiunque nella lega.

  •   
  •  
  •  
  •