Fortitudo Bologna, Daniele Cinciarini: “Felice di essere a Bologna. Qui meno giocatori ma più opportunità”

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Ci sono infortuni che sono peggiori di altri. Soprattutto se alla mano, e se giochi a basket. Daniele Cinciarini, cestista della Fortitudo Bologna ne è il protagonista, visto che ha provato questa spiacevole sensazione nel derby di pre-stagione. Lui, essendo un realizzatore naturale, non si è demoralizzato e anzi, al rientro dall’ infortunio, ha realizzato ben 24 canestri, consentendo alla sua squadra di vincere il derby.  Di seguito alcuni estratti dell’intervista rilasciata dal giocatore a Tuttosport

Daniele, dopo l’infortunio si torna in campo. E domenica c’è Treviso…
Sto recuperando molto bene, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. Ho perso un po di condizione, ma è normale. Il mio obiettivo è entrare in partita senza strappi e spero di riuscirsi domenica; questa partita è molto speciale, con una gara tra due società, che per storia societaria e tifosi dovrebbero essere in Serie A. La partita darà indicazioni, ma è presto per stabilire le gerarchie nella lotta promozione.

Giocate nel Girone Est. Quali sono le principali avversarie?
Treviso, Udine e Verona in primis. Mi piace anche Forlì che ha costruito una squadra molto interessante e di qualità. Ogni anno però ci sono sempre delle sorprese, quindi occhi aperti. E non parlo dell’ altro girone…

Si dice che la A2 sia il campionato degli italiani e dei giovani. Cosa ne pensi?
Bisognerebbe costruire le squadre puntando sui giovani, perché questo è un campionato davvero formativo, con due soli stranieri. Ma a volte non si può aspettare troppo tempo, il necessario.

Intervista a cura di Piero Guerrini su Tuttosport.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Playoff NBA 2021: i Clippers raggiungono i Suns nella finale dell'Ovest