Basket NBA, I Milwaukee Bucks espugnano i Golden State Warriors. Infortunio per Curry.

Pubblicato il autore: Nicolo Guerra Segui
PHILADELPHIA, PA - NOVEMBER 18: Stephen Curry #30 of the Golden State Warriors brings the ball up the floor against the Philadelphia 76ers in the second half at Wells Fargo Center on November 18, 2017 in Philadelphia,Pennsylvania. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Rob Carr/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Basket NBA. Seconda sconfitta stagionale per i Golden State Warriors, rimanendo senza Steph Curry al 3 quarto per un infortunio muscolare. I Bucks ritrovano la vittoria grazie a Giannis Antetokounmpo (24 punti 9 rimbalzi e 4 assist).

Golden State Warriors-Milwaukee Bucks 111-134, la cronaca del match

I Bucks ritrovano la vittoria dopo Portland e riescono ad espugnare all’Oracle arena i campioni in carica, grazie sopratutto all’uscita di scena al terzo quarto di Step Curry per un infortunio muscolare. Nella giornata odierna si sottoporrà ad accertamenti per la sua condizione fisica che dalle prime dichiarazioni sembrerebbe essere una lesione all’adduttore sinistro. Differentemente dalle sue solite prestazioni Step ha tirato con il 36% (5/14), realizzando solo 10 punti.
I Warriors che già avevano dovuto fronteggiare l’assenza di Draymond Greeen (distorsione all’alluce destro)sconfitta che interrompe la loro striscia d 8 vittorie consecutive.
Ottima prestazione invece da parte di Klay Thompson che con i suoi 24 punti, 3 rimbalzi e 3 assist non riesce comunque a condurre la propria squadra alla vittoria. Buona partita anche per Kevin Durant che realizza 17 punti, 5 rimbalzi e 9 assist.
I Bucks capitanati da Mike Budenholzer ritrovano la vittoria dopo la sconfitta di mercoledì scorso contro Portland.
Da sottolineare l’ottima prestazione di  Giannis Antetokounmpo detto anche “The Greak Freak”, realizzando 24 punti, 9 rimbalzi e 4 assist. Grande supporto da parte del top scorer di squadra Eric Bledsoe che con i suoi 26 punti, 4 rimbalzi e 6 assist ha contribuito alla vittoria della propria squadra.
Nella nottata si sono notati alcuni errori sulla fase difensiva, tutti i lunghi hanno fatto fatica a contenere gli attacchi da parte dei Bucks. I Warriors era dal 2009 che non concedevano così tanti punti in 48′.

Leggi anche:  Serie A2, Eurobasket Roma: per la squadra di coach Pilot una stagione da incorniciare

 

  •   
  •  
  •  
  •