Basket, Eurolega: la stagione 2019/2020 è stata cancellata

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


E’ di pochi minuti fa la notizia che trapela dall’assemblea di Euroleague: il CEO Jordi Bertomeu ha ufficializzato la cancellazione della stagione 2019/2020 per le competizioni di Eurolega ed Eurocup.
Attesa nelle prossime ore la ratifica dell’ECA Shareholders Meeting, con tutte le 18 squadre di Eurolega.

LA SITUAZIONE
Oggi nell’assemblea si è discusso sulle date e sul possibile via dell’Eurolega (si parla dal 4 al 26 luglio), a cui mancavano 6 giornate per terminare la stagione regolare e successivamente giocare una Final Eight in sede unica (Belgrado, Kaunas o Vilnius sono le destinazioni prese in considerazione).
Sabato la ELPA, l’associazione dei giocatori di Eurolega il cui presidente è Luigi Datome dal 2018, aveva diffuso un comunicato nel quale chiedeva la sospensione delle due competizioni europee a tutela dell’integrità fisica dei giocatori: troppo alto il rischio di infortuni. E’ stato integrato come elemento a supporto del comunicato anche lo studio di alcuni esperti in medicina sportiva, che indicano in sei settimane il tempo minimo per riacquistare una forma adeguata per scendere in campo.
ECA ha optato quindi per non tornare in campo, anche se questo è stato prima messo ai voti nella Giunta Esecutiva insieme ai rappresentanti delle 11 squadre con Licenza “A”, ovvero quella decennale: Real Madrid, Barcellona, Baskonia, Panathinaikos, Olympiakos, Fenerbahce, Efes, CSKA Mosca, Maccabi Tel Aviv, Milano e Zalgiris. Bastava raggiungere il 50% dei voti più 1 per approvare qualsiasi decisione.

STAGIONE 2020/2021
Contemporaneamente alla decisione presa sulla stagione 2019/2020, il board dell’Eurolega ha comunicato che nella stagione 2020/2021 le 18 squadre che parteciperanno all’Eurolega saranno le stesse della stagione 2019/2020.
L’Eurolega 2020/2021 inizierà il 1 ottobre, previa approvazione del Board oltre al continuo monitoraggio dell’emergenza Covid-19.
Per quanto riguarda l’Eurocup 2020/2021, ECA ha deciso che le 8 squadre qualificate ai quarti di finale nella stagione 2019/2020 (Monaco, Partizan Belgrado, Patrasso, Virtus Bologna, Tofas Bursa, Reyer Venezia, Unicaja Malaga e UNICS Kazan) parteciperanno di diritto il prossimo anno alla competizione che inizierà il 30 settembre; gli altri 16 posti disponibili si baseranno sulle classifiche delle leghe nazionali.

  •   
  •  
  •  
  •