Germania, BBL finale: l’Alba Berlino trionfa dopo dodici anni di attesa

Pubblicato il autore: Albyreds Segui


L’Alba Berlino torna a laurearsi campione di Germania a dodici anni di distanza dall’ultima volta: la compagine di Aíto Garcia Reneses completa all’Audi Dome di Monaco di Baviera l’en plein di vittorie (10 su 10) nella post-season della BBL (Basketball-Bundesliga) imponendosi sull’MHP RIESEN Ludwigsburg per 75-74 nella finale di ritorno dopo aver già vinto quella d’andata per 88-65. Nono titolo per il club della capitale che si lascia alle spalle le sconfitte subite nei quattro precedenti atti conclusivi centrando per la quinta volta nella sua storia l’accoppiata campionato-coppa nazionale. Il Ludwigsburg, privo anche in questa seconda sfida del suo leader Marcos Knight nominato MVP della fase finale, subisce, sul 9-5 a proprio favore, un parziale di 2-16 che permette all’Alba Berlino di chiudere il primo quarto avanti di dieci punti (21-11). Gli “Albatros” respingono un tentativo di riavvicinamento dei gialloneri (39-35 a 52” dalla fine della seconda frazione) piazzando, a cavallo dell’intervallo, un break di 9-0. Il vantaggio dell’Alba Berlino si mantiene pressoché inalterato (71-59) sino a 7′ e 41” dal termine quando un comprensibile rilassamento degli ormai campioni di Germania consente al Ludwigsburg di riportarsi a contatto (72-73 a 1′ e 39” dalla sirena) con un parziale favorevole di 13-2. Wimbush, dopo aver risposto con due tiri liberi ad un canestro di Hermannsson, fallisce a quattordici secondi dalla fine la tripla del possibile sorpasso. Quattro uomini in doppia cifra per l’Alba Berlino: Martin Hermannsson ed il capitano Niels Giffey (14 punti a testa), Marcus Eriksson (13 punti) e Landry NNoko (12 punti). Nel Ludwigsburg in evidenza Jaleen Smith (15 punti, 4 rimbalzi e 6 assist). Positive, nonostante le basse percentuali al tiro, anche le prove di Thomas Wimbush (19 punti e 8 rimbalzi) e Nick Weiler-Babb (14 punti, 11 rimbalzi e 5 assist).

Quarti di finale
Fraport Skyliners Francoforte-Ratiopharm Ulm 61-101 (and.); 69-96 (rit.)
Bayern Monaco-MHP RIESEN Ludwigsburg 83-87 (and.); 74-73 (rit.)
BG Göttingen-Alba Berlino 68-93 (and.); 85-88 (rit.)
Bamberg-EWE Baskets Oldenburg 81-86 (and.); 75-89 (rit.)
Semifinali
MHP RIESEN Ludwigsburg-Ratiopharm Ulm 71-71 (and.), 94-85 (rit.)
EWE Baskets Oldenburg-Alba Berlino 63-92 (and.), 59-81 (rit.)
Finale
Alba Berlino-MHP RIESEN Ludwigsburg 88-65 (and.), 75-74 (rit.)

Albo d’oro campionato tedesco (1939-2020)
14 titoli: Bayer Giants Leverkusen.
9 titoli: USC Heidelberg, Brose Bamberg e Alba Berlino.
5 titoli: Gießen 46ers e FC Bayern Monaco.
4 titoli: Turnebund Heidelberg e BSC Saturn 77 Colonia.
3 titoli: ASC 1846 Göttingen.
2 titoli: MTSV Schwabing e Alemannia Aachen.
1 titolo: LSV Spandau, BC Stoccarda-Degerloch, ATV Düsseldorf, VfL Osnabrück, Brandt Hagen, Medi Bayreuth, Skyliners Francoforte, Colonia 99ers ed EWE Baskets Oldenburg.

Albo d’oro BBL (1967-2020)
14 titoli: Bayer Giants Leverkusen.
9 titoli: Alba Berlino e Brose Bamberg
4 titoli: Gießen 46ers e BSC Saturn 77 Colonia
3 titoli: ASC 1846 Göttingen e Bayern Monaco
2 titoli: USC Heidelberg
1 titolo: VfL Osnabrück, Brandt Hagen, Medi Bayreuth, Skyliners Francoforte, Köln 99ers ed EWE Baskets Oldenburg.

  •   
  •  
  •  
  •