Supercoppa serie A2: Apu Udine la spunta sugli Stings nella prima ufficiale della stagione

Pubblicato il autore: Francesco Grandi Segui

Prima uscita stagionale ufficiale per gli Stings Mantova contro Apu Udine nel primo turno del mini girone di Supercoppa, che precede l’inizio della regular season. Alla Grana Padano Arena di Mantova presente un pubblico contingentato per le regole anticovid, tutto in perfetto ordine e disciplinato: per ora ci si deve attenere a queste regole anche se l’atmosfera all’interno del palasport non è quella delle migliori occasioni. La partita è stata vinta dagli ospiti che han dimostrato nei momenti cruciali di essere più preparati fisicamente e di avere forse un roster di maggior qualità tecnica. Punteggio molto basso alla fine 58-67, complici molti errori al tiro da entrambe le parti: c’è ancora molto tempo prima dell’inizio del campionato e si vede che le squadre non sono al top della condizione, soprattutto Mantova deve registrare bene l’amalgama con i due nuovi americani. Bene James, molto meno Weaver che è sembrato molto sottotono sia in attacco che in difesa. Dall’altra parte , proprio gli statunitensi di Udine hanno fatto la differenza: Johnson molto concreto in attacco come Foulland coadiuvati in regia da un Amato perfetto sia nella gestione del gioco che al tiro.

Il match in realtà per tre quarti è stato molto equilibrato, gli Stings sono rimasti sempre in scia ad Udine ed hanno effettuato anche il sorpasso, ma poi nell’ultimo periodo la squadra friulana ha allungato in modo deciso senza troppe possibilità di replica per i virgiliani.
Prossimi impegni sempre in Supercoppa per gli Stings ci sarà la sfida in trasferta ad Orzinuovi domenica 18 ottobre, mentre Udine se la vedrà contro Verona.

STAFF MANTOVA:
Infante 2, James 14, Ferrara 0, Ghersetti 10, Maspero 6, Cortese 10, Bonacini 10, Weaver 6, Ziviani 0, Mirkovski N.E., Albertini N.E., Lo N.E.
All: Di Paoloantonio

APU OLD WILD WEST UDINE:
Johnson 18, DeAngeli 1, Amato 16, Maganza 0, Mobio 0, Foulland 17, Giuri 0, Nobile 3, Italiano 9, Pellegrino 3.
All: Boniciolli

  •   
  •  
  •  
  •