Basketball Champions League Top 16: Nymburk vince il Gruppo L

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


I cechi dell’ERA Nymburk si assicurano la vittoria del Gruppo L della Top 16 della Basketball Champions League prevalendo largamente in casa sugli spagnoli del Casademont Saragozza per 98-78 nel decisivo confronto diretto per il primato valido per la sesta giornata. Nel sorteggio dei quarti di finale, previsto per la prossima settimana, la formazione boema diretta da Oren Amiel sarà dunque testa di serie e verrà conseguentemente abbinata ad una squadra seconda classificata di uno degli altri tre raggruppamenti quindi a una tra Pinar Karsiyaka, Hereda San Pablo Burgos (campione in carica) e SIG Strasburgo. Nel primo turno ad eliminazione diretta della Final Eight in programma dal 6 al 9 maggio il Casademont Saragozza avrà invece in sorte una compagine vincitrice di uno degli tre altri gruppi quindi una tra Hapoel Unet-Credit Holon, Lenovo Tenerife e Nizhny Novgorod.

L’ERA Nymburk si prende alla CEZ Sportovni Hala una bella rivincita sul Casademont Saragozza che soltanto una settimana fa, sul proprio parquet, aveva nettamente avuto la meglio per 90-71. La squadra della Repubblica Ceca, trascinata soprattutto da Omar Prewitt (25 punti e 9 assist), prende il largo a cavallo del primo mini-intervallo infilando un clamoroso parziale di 18-1 che le consente di portarsi al 16’ sul +20 (43-23). Il tentativo di rimonta del Casademont Saragozza, privo di Rodrigo San Miguel, Tryggvi Hlinason e Elias Harris, si spegne sul 54-60 conseguito a 4:38 dalla fine del terzo quarto. Amiel chiama time-out e alla ripresa del gioco Nymburk piazza un 12-1 dal quale gli avversari non riusciranno più a risollevarsi. Nell’altro confronto del turno conclusivo del Gruppo L della Top 16 della Basketball Champions League la Dinamo Sassari, con Bendzius (22 punti) e Burnell (27 di valutazione) in bella evidenza, cancella lo zero dalla casella delle vittorie superando al Palaserradimigni un rimaneggiato Brose Bamberg per 83-72.

GRUPPO I
1. Hapoel Unet-Credit Holon (Israele) 10 punti
2. Pinar Karsiyaka (Turchia) 9 punti
3. Happy Casa Brindisi (Italia) 9 punti
4. Tofas Bursa (Turchia) 8 punti

GRUPPO J
1. Lenovo Tenerife (Spagna) 11 punti
2. Hereda San Pablo Burgos (Spagna) 10 punti
3. Igokea (Bosnia Erzegovina) 9 punti
4. VEF Riga (Lettonia) 6 punti

GRUPPO K
1. Nizhny Novgorod (Russia) 10 punti
2. SIG Strasburgo (Francia) 9 punti
3. AEK (Grecia) 9 punti
4. Türk Telekom (Turchia) 8 punti

GRUPPO L
1. ERA Nymburk (Repubblica Ceca) 11 punti
2. Casademont Saragozza (Spagna) 10 punti
3. Brose Bamberg (Germania) 8 punti
4. Dinamo Sassari (Italia) 7 punti

  •   
  •  
  •  
  •