Eurobasket2022: la Turchia minaccia il ritiro

Pubblicato il autore: Enzo Palo

eurobasket2022Tira una brutta aria in Georgia, paese ospitante del Gruppo A di Eurobasket2022. La Turchia tramite un comunicato a nome del vicepresidente della federbasket Omer Onan, ha denunciato un’aggressione subita da Korkmaz, cestista turco in forza ai Philadelphia 76ers: “I giocatori della Georgia che non erano in panchina lo hanno attaccato insieme al giocatore espulso (Duda Sanadze – ndr) e alla polizia. Alla fine della partita, 30 poliziotti ci hanno spinti in una rissa. Siamo finiti in una rissa con la polizia georgiana. Lo dico esplicitamente alla FIBA e l’ho già comunicato ai dirigenti presenti: che nessuno pensi di poterci fregare, non siamo stupidi. Ci mostrino le immagini delle telecamere di sicurezza fotogramma per fotogramma, senza togliere un secondo, e si puniscano i responsabili o ci ritireremo dal torneo”.

Eurobasket2022 nel caso: turchi aggrediti a Tblisi

A rincarare la dose, ci sono anche le dichiarazioni di Hakan Demir, assistente allenatore della nazionale turca: “Oggi i giocatori georgiani e alcuni addetti alla sicurezza nel corridoio ci hanno mancato di rispetto. Siamo venuti qui per giocare a basket, non per fare a pugni. Perciò tutto dovrebbe rimanere in campo, ma sfortunatamente c’è stato uno scandalo fuori dal campo. Certe cose non c’entrano con lo spirito del gioco. Abbiamo altre due partite qui in Georgia. Ci aspettavamo un trattamento da gentiluomini ma sfortunatamente non è accaduto”.
La Turchia ha ufficialmente esposto reclamo denunciando un malfunzionamento del cronometro, il quale, secondo la versione turca, ha tolto 22 secondi al tempo della partita.
Per la cronaca, la Georgia ha vinto con il punteggio di 88 a 83 ma il match dell’Europeo non sembra essere finito e la palla ora passa alla FIBA.

  •   
  •  
  •  
  •