Basket, Eurolega e Eurocup: il 24 maggio termine ultimo per il futuro delle due coppe

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Ieri pomeriggio l’Euroleague ha deciso il 24 maggio come termine ultimo per prendere una decisione definitiva per il futuro di Eurolega e Eurocup, dunque una sorta di deadline: o si decide di tornare in campo o di sospendere definitivamente la stagione europea del basket.

Eurolega e Eurocup: ecco le ipotesi

Se si decidesse per il ritorno alle gare, i giocatori di tutte le squadre ancora impegnate dovranno andare in quarantena dal 29 maggio all’11 giugno, mentre dal 12 giugno al 2 luglio ci saranno gli allenamenti. Per quanto riguarda l’Eurocup si dovranno giocare i quarti di semifinale, le semifinali e la finale (da decidere se andata e ritorno, o gara secca) dal 4 al 17 luglio ovviamente a porte chiuse e in una sede unica.

Invece per l’Eurolega che deve ancora disputare le ultime sei giornate di regular season per un totale di 54 gare, si inizierà sempre il 4 luglio ma si finirà il 26 dello stesso mese con le Final Eight da giocare in unica gara, anche qui senza spettatori e in unica sede.

Ricordiamo che per i colori azzurri, l’Olimpia Milano sta lottando per un posto tra le magnifiche otto in Eurolega, mentre la Virtus Bologna e la Reyer Venezia nei quarti di finale di Eurocup dovranno vedersela rispettivamente contro i francesi del Monaco e gli spagnoli dell’Unicaja Malaga.

Notizia importante è che finchè non si torna a giocare, i giocatori sono autorizzati a stare nelle loro città d’origine; se la stagione sarà completata regolarmente, ci sarà una proroga, ovvero tutti i contratti in scadenza il 30 giugno saranno prolungati fino al 31 luglio per permettere a tutti di finire la stagione regolarmente e i club avranno fino al 15 agosto per versare l’85% degli ingaggi.
Se invece la stagione non riuscisse a concludersi, i contratti in scadenza saranno considerati terminati e negli accordi pluriennali, gli obblighi di società e giocatori scatteranno dal prossimo primo luglio con i club avranno tempo fino al 15 agosto per pagare l’80% degli ingaggi, esclusi gli eventuali bonus.

  •   
  •  
  •  
  •