Eurolega: lo Zenit travolge il Panathinaikos e vola ai playoff contro il Barcellona

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


Lo Zenit San Pietroburgo, travolgendo in casa il Panathinaikos Atene per 112-83 nel recupero della sesta giornata di Eurolega andato in scena allo Yubileyny Sports Palace, consegue uno storico approdo ai playoff alla sua seconda partecipazione alla massima competizione continentale di basket. La compagine russa chiudendo all’ottavo posto la regular season si guadagna infatti il diritto a contendere nei quarti di finale (20 aprile – 5 maggio) al Barcellona l’accesso alla Final Four in programma alla Lanxess Arena di Colonia dal 28 al 30 maggio. L’affermazione dello Zenit San Pietroburgo riserva una doppia delusione al Valencia Basket Club. La squadra spagnola, oltre a restare fuori per una sola vittoria dalla lotta per il titolo, vede spegnersi anche la possibilità di prendere parte alla prossima edizione dell’Eurolega che vedrà conseguentemente la presenza di entrambe le finaliste di Eurocup ossia quella già certa dei francesi del Monaco e quella della vincente della decisiva gara-3 di semifinale tra la Virtus Bologna e i russi dell’UNICS Kazan che andrà in scena mercoledì sera alla Segafredo Arena.

Avvio di gara più che positivo per lo Zenit che dopo 2:06 vola sull’11-0 con la seconda tripla messa a segno da Pangos. Gli ospiti reagiscono portandosi a 26’’ dal termine del primo quarto ad una sola lunghezza dalla compagine russa grazie ad un canestro di Bochoridis. Il quarto centro personale dalla lunga distanza di Pangos (22-23) permette ai padroni di casa di chiudere il primo periodo sul +4. Il Panathinaikos, dopo essere nuovamente scivolato sotto di nove (38-47) a pochi secondi dall’intervallo, riesce con un mini-parziale di 7-2 a tornare quasi a contatto con gli avversari (45-49 al 23’). Lo Zenit, sul 52-48, avvia un contro-parziale di 9-0 chiuso da un canestro di Thomas che gli permette d’issarsi sul 61-48 a 4:23 dalla fine del terzo quarto. La formazione diretta da Xavi Pascual non si ferma arrivando in avvio di ultima frazione a toccare il +20 (83-63) grazie ad un gioco da tre punti di Zubkov. Un parziale di 9-1 costruito quasi interamente da Nedovic riporta al 33’ il Panathinaikos a meno dodici (72-84). Il finale non riserva però alcuna sorpresa: lo Zenit, nei restanti sette minuti, riesce infatti ad incrementare di diciassette lunghezze il suo già consistente vantaggio. A livello individuale da sottolineare la grande prestazione offerta tra i padroni di casa da Kevin Pangos (33 punti, 11 assist e 41 di valutazione) ottimamente sostenuto da Will Thomas (18 punti con 7/7 dal campo) e da Mateus Ponitka (11 punti, 8 rimbalzi e 7 recuperi). Sul fronte greco merita una citazione Nemanja Nedovic (20 punti).

Eurolega: la classifica aggiornata

01. Barcellona 24-10
02. CSKA Mosca 23-10*
03. Anadolu Efes Istanbul 22-12
04. AX Armani Exchange Milano 21-13
05. Bayern Monaco21-13
06. Real Madrid 20-14
07. Fenerbahçe Istanbul 20-14
08. Zenit San Pietroburgo 20 -14
09. Valencia Basket Club 19-15
10. TD Systems Baskonia Vitoria-Gasteiz 18-16
11. Zalgiris Kaunas 17-17
12. Olympiacos Pireo 16-18
13. Maccabi Tel Aviv 14-20
14. ASVEL Villeurbanne 13-21
15. Alba Berlino 12-22
16. Panathinaikos Atene 11- 22*
17. Stella Rossa Belgrado 10-24
18. Khimki Mosca 4-30
* Una gara in meno.

Eurolega: quarti di finale

A – Barcellona (1) vs Zenit San Pietroburgo (8)
B – AX Armani Exchange Milano (4) vs Bayern Monaco (5)
C – Anadolu Efes Istanbul (3) vs Real Madrid (6)
D – CSKA Mosca (2) vs Fenerbahçe Istanbul (7)

Eurolega: Final Four, semifinali

vincente A vs vincente B
vincente C vs vincente D

  •   
  •  
  •  
  •