NBA, Miami si aggiudica gara-4 contro Boston: le Finals sono a un passo

Pubblicato il autore: Simone Pietro SF98 Segui

È dal 2014 che i Miami Heat non raggiungono le NBA Finals: l’ultima volta lo fecero con Lebron James, incontrando ancora una volta i San Antonio Spurs. Questa volta sono i Miami Heat di Jimmy Butler e il sorprendente Tyler Herro a poter replicare l’impresa, dopo la vittoria di questa notte contro i Boston, valida per il 3-1 nelle finali di Eastern Conference.

In 6 anni sono cambiate parecchie cose, a partire da Lebron stesso, il quale ora veste i colori dei Lakers e potrebbe essere il grande rivale per la serie conclusiva, ma guai a dare per sconfitti i Boston. Difficile credere che i Celtics riescano a ribaltare il 3-1, ma certo le finali della Eastern Conference fanno divertire, soprattutto per il livello simile delle 2 squadre: dopo i primi 3 quarti in campo regnava l’equilibrio assoluto, ma nei 12 minuti conclusivi Miami ha dato quello strappo decisivo per la conquistata di gara-4.

Un inaspettato Tyler Herro, 20enne rookie dei Miami Heat, chiude 37 punti, 6 assist e 3 rimbalzi, 14/21 al tiro e 5/10 da tre, ricoprendo così il ruolo di grande protagonista della serata e stabilendo un record storico per la franchigia: il maggior numero di punti realizzati da un rookie, superando i 27 messi a segno da Dwayne Wade. Non mancano i contributi degli altri giocatori dei Miami, con i 24 punti di Butler, 22 di Dragic e 20 di Adebayo.

Per i Celtics unica nota positiva i 28 punti di Tatum, ma Boston deve fare i conti con le 19 palle perse, un dato preoccupante che lascia intuire quale sia stato uno dei fattori chiave dell’incontro. Adesso parola a gara-5 in programma sabato notte alle 2:30; Miami per compiere l’ultimo importante passo, Boston per tenere le finali della Eastern Conference aperta.

  •   
  •  
  •  
  •