NBA Finals, un immenso Butler porta Miami a gara 6

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Una partita che ricorderemo a lungo quella giocata stanotte, finita con Jimmy Butler stremato che grazie a una tripla doppia da 35 (con 11/19 dal campo) + 12 + 11 porta una Miami eroica ad allungare la serie a gara 6: finisce 108-111 contro i Lakers, che hanno avuto il tiro per vincere il titolo con Danny Green.
Immenso Lebron James che mette a segno 40 punti con 15/21 al tiro e 6/9 da tre punti, 13 rimbalzi e 7 assist che non bastano per riportare l’Anello in California dopo 10 anni, aiutato da un Anthony Davis da 28 + 12 che ha fatto rabbrividire tutta Los Angeles dopo l’infortunio del primo quarto, con il lungo di LA finito a terra molto dolorante toccandosi il tendine d’Achille (fortunatamente nulla di grave).
Una partita che ha visto per quasi tutti i 48 minuti le due squadre inseguirsi, tranne per un break dei Miami Heat che toccano addirittura il +11 (39-50) al 21′ con il canestro di un ottimo Kendrick Nunn (14 punti in 28′) ma i Lakers rientrano con Kuzma e Caldwell-Pope che tiene in vita i gialloviola quando Lebron è in panca a riposare (per KCP saranno 16 i punti finali).
Gli Heat non demordono e allungano nuovamente a +11 (82-93) al 38′ con le triple di Herro e un Duncan Robinson in formato “mitra” (7/13 da 3, 26 punti) ma Lebron si carica sulle spalle la squadra fino al 106-105 a 50 secondi dal termine: da lì è un isolamento ad ogni azione per Butler e LBJ e la battaglia la si gioca ai liberi fino al 108-109.
Ultima azione: Lebron penetra partendo in posizione di ala facendo flottare Robinson e Butler sotto canestro e serve una palla clamorosa per Danny Green che liberissimo da tre punti dal centro tira corto, Herro dall’altra parte fa 2/2 e chiude il match.

Spoelstra riduce addirittura a 7 le rotazioni nonostante l’assenza di Dragic e il recupero in extremis di Adebayo, Miami con tutti gli effettivi ha alzato il livello della difesa ma i Lakers hanno comunque saputo reggere l’impatto in attacco, anche se un po’ troppo spesso si sono dovuti adattare al tiro da tre punti.
Male Kuzma, Rondo, Morris e Green per Los Angeles che nonostante tutto è andata a un solo tiro dal titolo NBA.
Nella notte tra domenica e lunedì gara 6 alle ore 1.30 italiane (diretta su Sky Sport NBA) per un’altra partita che si prospetta leggendaria.

  •   
  •  
  •  
  •