LeBron James-Ibra, il campione NBA risponde: “Niente politica? L’ha fatta anche lui”

Pubblicato il autore: Riccardo Mura Segui

Continua il siparietto che in questi giorni sta rendendo protagonisti due grandi campioni dello sport, da una parte il campione NBA LeBron James, dall’altra l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese riferendosi proprio a lui aveva detto: Non mi piace quando le persone con un certo status parlano di politica. Limitati a fare quello in cui sei bravo, meglio tenersi lontani da certi argomenti”. Non si è fatta attendere la risposta, proprio in conferenza stampa alla fine della partita tra Lakers e Portland, dove LeBron ha trascinato i suoi compagni alla vittoria: “Non c’è modo che io stia zitto, che mi limiti allo sport, capisco quanto sia potente la mia voce, quanto usando la mia piattaforma possa aiutare a combattere le ingiustizie, quelle che vedo nella mia comunità. Ho i 300 ragazzi della mia scuola di Akron a cui pensare, che vedono ingiustizie ogni giorno. Hanno bisogno di una voce, e io voglio essere la loro”. 

LeBron James Ibrahimovic, il cestista ricorda il precedente: “Niente politica? L’ha fatta anche lui”

“Divertente che queste parole vengano da lui, perché nel 2018 in Svezia ha fatto le stesse cose” risponde James, probabilmente preparato. Il 4 volte campione NBA ricorda i fatti del 2018, dove Zlatan aveva accusato la stampa svedese di essere razzisti nei suoi confronti. Secondo lui, il solo fatto che il suo cognome e le sue origini non fossero svedesi, permetteva ai giornalisti, non solo di non difenderlo in alcuni casina addirittura attaccarlo. Queste le parole: “E’ razzismo sistematico, non diretto ma sistematico. Se possono scegliere tra difendermi e attaccarmi, scelgono di attaccarmi. Lo fanno perché mi chiamo Ibrahimovic e non Andersson o Svensson”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Serie A: i nomi più chiacchierati in ogni ruolo