NBA: i Nets tornano primi, ma Harden si infortuna

Pubblicato il autore: Federica Palman Segui


Nell’ultima giornata di NBA, i Brooklyn Nets hanno vinto con fatica contro i New York Knicks e ritrovato la testa della classifica della Eastern Conference, ma la gioia per il risultato è stata smorzata dall’infortunio della loro stella, James Harden. Dopo soli quattro minuti dall’inizio della partita, il Barba ha dovuto lasciare il campo per un forte dolore al ginocchio. Non è ancora chiaro se e quanto dovrà fermarsi. A trascinare i Nets nel derby è stato allora Kyrie Irving, autore di 40 punti e del canestro da tre punti dell’ultimo minuto, che ha portato Brooklyn al risultato di 114-112. “Sono stati in tanti a distinguersi, specialmente la nostra panchina. Sono entrati e hanno fatto la differenza”, ha dichiarato Irving.

La capolista della Western Conference, Utah Jazz, è stata invece sconfitta dai Dallas Mavericks per 111-103. Nella squadra texana, animata dalla paura di uscire dalla zona playoff, ha brillato Luka Doncic con 31 punti segnati (con 9 rimbalzi e 8 assist). I Mavericks sono ora settimi. Alle spalle di Utah si trovano i Phoenix Suns, che hanno battuto a Houston i Rockets, penultimi in classifica, per 133-130. I Toronto Raptors hanno vinto allo scadere contro i Washington Wizards (alla quarta sconfitta di fila) per 103-101. L’eroe della partita è stato Gary Trent, che ha firmato il canestro decisivo sul suono della sirena. Infine, da segnalare la pesante sconfitta casalinga per i San Antonio Spurs, battuti dai Cleveland Cavaliers per 125-101.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Stephen Curry diventa il miglior marcatore di sempre dei Warriors