Olimpia Milano: ufficializzato l’acquisto di Shavon Shields

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

L’Olimpia Milano continua la sua campagna estiva di rafforzamento e dopo aver acquistato pochi giorni fa Zach LeDay, ieri ha ufficializzato  con un contratto biennale anche la guardia-ala Shavon Shields proveniente dal club iberico del Saski Baskonia, fresco campione di Spagna.

Olimpia Milano, alla scoperta di Shavon Shields

Il classe ’94 nato nello stato del Kansas, ma con cittadinanza danese, ha cominciato a giocare con l’Università del Nebraska mostrando subito le sue ottime doti tecniche, basti pensare che da Senior diventa il quinto marcatore di sempre del college e finisce nell’All-Big Ten e nel terzo team dei giornalisti per la stagione 2015-16. Nell’estate del 2016 viene acquistato dalla squadra tedesca dello Skyliners Francoforte, per poi passare il campionato successivo all’Aquila Trento con la quale conquista la finale scudetto persa proprio contro l’Olimpia Milano; le sue ottime prestazioni non lasciano indifferenti il club basco del Saski Baskonia che lo mette sotto contratto per due anni dove la stagione scorsa ha raggiunto i quarti di finale di Eurolega e in questa appena conclusa, la vittoria del campionato nazionale.
In Spagna ha giocato molto spesso da “3” e un pò meno da “2”, possiamo dire che è un giocatore a cui piace molto tenere palla in mano per poi cercare la giocata individuale; all’Olimpia potrebbe andare bene insieme a Vlado Micov visto che avendo caratteristiche diverse si possono completare a vicenda, ma ovviamente sarà coach Ettore Messina a dover essere bravo a trovare la soluzione tattica migliore e, con il roster che possiede in questa stagione, non si annoierà di certo.

Queste sono le parole di Shavon Shields alla conferenza stampa di presentazione: “Voglio ringraziare Giorgio Armani, il presidente Leo Dell’Orco, Coach Ettore Messina, ma in realtà tutta l’Olimpia Milano per avermi concesso questa opportunità. Sono estasiato all’idea di lavorare con i miei nuovi compagni e di far parte di un club storico come questo“.

  •   
  •  
  •  
  •