Basket in lutto, morto ex arbitro Piero Pallonetto

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Grave lutto nel mondo dello sport italiano e del basket. Nella serata di ieri si è spento Pietro Pallonetto, all’età di 69 anni. Pallonetto è stato uno dei più grandi arbitri del basket italiano, dirigendo ben 569 incontri nella massima serie italiana. Da molti era considerato uno dei maggior esponenti della classe arbitrale napoletana. Pietro Pallonetto aveva lasciato il mondo del basket, andando in pensione vent’anni fa, ma non si era mai allontanato da questo mondo.

La carriera di Pallonetto nel basket

Il basket italiano, oggi, piange uno dei più grandi arbitri italiani. Pietro Pallonetto aveva alle spalle 23 anni di onorata carriera, dove ha avuto la possibilità di calpestare i più grandi parquet italiani. L’ex arbitro napoletano è riuscito in carriera a dirigere 569 incontri di Serie A. Questi numeri lo inseriscono nella classifica dei migliori arbitri napoletani del basket di tutti i tempi, insieme a Ardito, Colucci, Giordano, Montella. Una volta appesa al chiodo la maglia da arbitro, Pietro Pallonetto, però, non ha lasciato il basket, diventando team manager a Scafati e mettendo tutta la propria esperienza al servizio di molti club napoletani fino a poco tempo fa. Successivamente Pietro è stato colpito da una grave malattia, che ha portato al suo allontanamento dal mondo sportivo. Pallonetto lascia la moglie Caterina e il figlio Danilo.

Non si è fatto attendere il messaggio di cordoglio della FIP, Federazione Italiana Pallacanestro: “Alla moglie Caterina, al figlio Danilo e a tutta la famiglia Pallonetto l’abbraccio affettuoso e le sentite condoglianze del presidente FIP Giovanni Petrucci, unitamente al presidente CIA Stefano Tedeschi, a titolo personale e a nome di tutta la pallacanestro italiana“.

Anche il Napoli Basket ha voluto lasciare un messaggio sui suoi profili social per ricordare Pallonetto: “La SS Napoli Basket partecipa al dolore della famiglia per la scomparsa di Pietro Pallonetto, arbitro napoletano, uno dei decani dei fischietti italiani. In 23 anni di carriera, ha diretto migliaia di partite, con 569 presenze in massima serie“.

  •   
  •  
  •  
  •