Tyson Fury è il nuovo campione del mondo dei pesi massimi

Pubblicato il autore: Daniela Segui

boxeIl mondo della Boxe ha un nuovo campione dei pesi massimi con il titolo di WBA, WBO e IBF: si chiama Tyson Fury, ed è un pugile britannico. E’ di poco recente la sua vittoria contro l’ucraino Klitschko imbattuto da oltre undici anni. L’incontro si è svolto ieri, 28 novembre, presso l’Esprit Arena di Dussendorf gremita di ben cinquantacinquemila spettatori, seimila dei quali erano tutti per il pugile inglese. Tyson ha sconfitto l’ucraino non mettendolo al tappeto ma ai punti, con un giudizio unanime da parte dei giudici (115-112;115-112;116-111) che hanno confermato la superiorità di altezza, “prestanza” nonchè di forza fisica del nuovo acclamato campione. Tyson 2.06 centimetri e 117 chili di peso, è di ben 13 anni più giovane del vecchio campione (27 contro 39) e lo ha sconfitto dopo dodici riprese vincendolo ai punti. Tyson, nome che è già tutto un programma, nato e cresciuto a Manchester, si è fatto subito notare dal pubblico per il suo atteggiamento altamente provocatorio, tanto che è stato soprannominato Gipsy king”. In effetti il suo comportamento già dalla vigilia dell’ incontro, ha colto tutti di sorpresa: si è presentato prima del combattimento, vestito da Batman e si è paragonato a Muhamed Alì volendo così sottomettere l’immagine del suo avversario; ha richiesto che il tappeto sul ring, per lui troppo morbido, venisse sostituito; infine ha “preteso” che il suo avversario ucraino rifacesse il bendaggio perchè nessuno del suo team era presente al momento della fasciatura; quella che poi è stata definita da qualcuno come una vera e propria “mossa psicologica”. Per Tyson si trattava del venticinquesimo incontro per il match mondiale, per lui cosi’ fortunato, mentre per il campione in carica era il numero ventisette. Una “partita a due” che, a detta dei partecipanti, non si è rivelata battagliera o “all’ultimo sangue” ma piuttosto scontata e quel tanto noiosa. Il ventisettenne inglese ha da subito mostrato maggiore prontezza e sveltezza data la sua età molto più giovane di Klitschko e ha messo a segno una serie di colpi abbastanza potenti, riuscendo per la maggiore a schivare i pugni del rivale. Pochi scambi e altrettanti meno colpi di scena di quanti ci si sarebbe attesi nei vari round. Alla fine non una vittoria “al tappeto” come il grande pubblico accorso in massa, si aspettava: bensì una vincita ai punti anche se con punteggio oltremodo unanime e convinto da parte dei giudici di gara. Alla fine, Tyson ha dedicato la vittoria a sua moglie e subito dopo ha dichiarato :”Sei un grande campione Vlad, grazie per avermi dato questa occasione… Ho scherzato nell’arrivare all’incontro, volevo solo essere fiducioso,  giovane e sfacciato… Ho sempre detto quello che avrei voluto fare stasera. Sapevo che potevo venire qui e far saltare il banco”. Ha dichiarato poi il neo campione alle telecamere della BBC:”Ho sempre saputo che avrei potuto vincere, Vladimir lo sapeva, il suo team lo sapeva. Ho visto nei suoi occhi stasera che stava per perdere il match e che vedeva in me un nuovo e affamato campione- ha poi aggiunto-Non ho mai abbassato lo sguardo davanti a lui. Io non ero nervoso per il pubblico, perchè sapevo che sarei diventato il nuovo campione del mondo dei pesi massimi. Dio mi ha dato la possibilità di fare tutto quello che ho fatto e lo voglio ringraziare per questo. Con Dio tutto è possibile– ha poi concluso, frase scontata- Grazie mille e buon Natale”.

  •   
  •  
  •  
  •