Inter, pronti 300 milioni di euro per il rilancio del club

Pubblicato il autore: Francesco Meola Segui

All’indomani dal pareggio in Europa League per 0-0 contro il Qarabag, a tenere banco è il futuro economico del club nerazzurro. A corto di soldi e con tante scadenze da rispettare, la società di corso Vittorio Emanuele è pronta ad attuare un piano di risanamento attraverso l’emissione di un ‘bond nerazzuro’.

Già da diverse settimane, infatti,  il presidente Erick Thohir sta lavorando alacremente per trovare le banche adatte per l’emissione del prodotto finanziario che dovrebbe dare ossigeno al club. Il piano stilato dalla società prevede l’emissione di un bond per un valore complessivo di circa 300 milioni di euro che in parte servirebbe a coprire il prestito ottenuto mediante Goldman Sachs nella scorsa estate e dall’altra garantirebbe ai nerazzurri un discreta liquidità (intorno ai 70 milioni) per far fronte alle spese correnti, (mercato compreso). Una volta sul mercato, il bond verrà acquistato da un pool di banche che investirebbero nel titolo con la certezza di un ritorno futuro.

Questa mossa consentirà all’Inter di concentrarsi con maggiore tranquillità anche sugli investimenti da effettuare in vista del restyling del Meazza, sempre più a tinte nerazzurre dopo l’annuncio da parte del Milan della costruzione di un proprio impianto. Negli intenti di Erick Thohir c’è la volontà di ridurre sensibilmente il numero dei posti disponibili (la capienza dovrebbe scendere a non più di 50.000 posti), con alcune ‘anelli’ dello stadio da destinare a ristoranti, negozi e nuove aree hospitality. Il tutto per far avvicinare il fatturato dell’‘Inter ai livelli delle altre ‘big’, l’unico modo per investire come un tempo e ritornare protagonisti sulla scena del calcio mondiale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: