Ultras Napoli contro Sky: “Sciacalli” [foto]

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

ultras napoli
Gli Ultras Napoli contro il colosso Sky e contro il documentario sulla morte di Ciro Esposito. Il racconto del reale è una nuova serie di 18 documentari che saranno trasmessi da Sky Atlantic, il canale di Sky dedicato alle serie tv. Il primo episodio del documentario  si intitola L’ultimo stadio e racconta la finale di Coppa Italia giocata tra Fiorentina e Napoli il 3 maggio 2014 a Roma, quella di cui si parlò molto per via della morte di Ciro Esposito, che venne ferito all’addome in circostanze non ancora del tutto chiarite durante gli scontri tra Ultras Napoli e quelli della Roma. L’ultimo stadio durerà circa 47 minuti ed ha la particolarità di essere senza commento o narrazione: ci sono solo le immagini e i suoni registrati in presa diretta dai vari smartphone di chi era presente quel maledetto giorno. La reazione degli Ultras Napoli non si è fatta attendere, in particolar modo la Curva A, e stamattina all’esterno della sede dell’emittente satellitare, è stato esposto questo striscione, parafrasando il titolo del programma televisivo: “Lucrare su ciò che è stato… è questo l’ultimo stadio. Sciacalli! Gli ultras della A”.
A Maggio 2016 è arrivata la condanna per Daniele De Santis, l’ultrà romanista accusato della morte di Ciro Esposito avvenuta nel 2014 a Roma è stato condannato dalla Terza Corte d’assise di Roma a 26 anni per la morte del giovane Ultras Napoli ferito gravemente il 3 maggio di due anni fa, poco prima della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli e morì dopo un’agonia durata 53 giorni. Con la condanna a 26 anni di reclusione, i giudici della terza Corte d’Assise hanno previsto per De Santis anche una provvisionale di 140 mila euro.
Grazie ad Antonella Leardi, mamma di Ciro, oggi esiste un associazione dal nome “Ciro Vive” che ha l’obiettivo di ridurre e poi eliminare le vittime di sport. La signora Leardi ha sempre difeso sia gli Ultras Napoli che quelli di tutte le squadre, specificando che chi ha ucciso suo figlio è solo un delinquente: “Quella tra Napoli e Roma continua a non essere una partita normale, ma questo credo sia a causa di qualche delinquente e non dei tifosi. Quello che è successo a mio figlio non ha niente a che vedere con i tifosi, il tifo ed il calcio”.

Non tutto sugli Ultras Napoli e la morte di Ciro Esposito, i successivi documentari di Il racconto del reale si occuperanno invece di temi diversi: le elezioni americane, la chirurgia estetica, la vita di chi è in carcere con una condanna all’ergastolo, il viaggio dei migranti che cercano di arrivare in Europa. I documentari di Il racconto del reale saranno trasmessi ogni domenica sera in seconda serata, e successivamente saranno disponibili su Sky On Demand. Sono produzioni diverse, di diversi registi: messe insieme da Sky Atlantic perché ritenuti capaci di «raccontare l’attualità con un linguaggio contemporaneo e senza filtri», paragonabile per certi versi a quello delle serie tv. Questi i titoli dei prossimi documentari della serie: Disunited States of America, Selfie-Surgery – Vorrei essere il mio avatar, Com’è profondo il mare (sui migranti), Spes contra Spem – Liberi dentro (sulla vita in carcere); Papa Francesco: come dio comanda; Follow the paintings (sull’arte), Ignoto 1 (sul delitto di Yara Gambirasio e sulle successive indagini); La fabbrica fantasma (sul mondo della contraffazione), Baraccopolis e Marathon: the patriots day bombing, un documentario HBO sull’attentato durante la maratona di Boston del 2013.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, Inzaghi in conferenza: "Squadra tosta, ma pensiamo a vincere"
Tags: