Russia-Arabia Saudita apre il Mondiali 2018, vittoria d’obbligo per i padroni di casa

Pubblicato il autore: Giuseppe Macrì Segui
BRUSSELS, BELGIUM - MARCH 27: The Saudi Arabia team line up during the international friendly match between Belgium and Saudi Arabia at the King Baudouin Stadium on March 27, 2018 in Brussels, Belgium. (Photo by David Rogers/Getty Images)

Foto originale Getty Images© selezionata da SuperNews

Mondiali 2018. La prima partita è Russia-Arabia Saudita. Ormai manca poco per l’evento calcistico più importante del mondo, ma questa volta, purtroppo per noi Italiani è triste guardare i mondiali senza l’Italia. la partita inaugurale è Russia-Arabia Saudita, una partita non del tutto facile per la Russia, perché dal punto di visto atletico e fisico, la squadra di Juan Antonio Pizzi ha trasmesso un calcio veloce e intraprendente che addirittura ha messo difficoltà squadre come Italia e Germania.

Il tecnico argentino dell’Arabia Saudita vincitore della Copa America nel 2016 con il Cile, dovrebbe scendere in campo con il 4-2-3-1 una formazione che vede una buona e solida difesa che ha risposto benissimo nelle ultime amichevole contro squadra di un certo spessore, in attacco si dovrebbe schierare con una sola punta Al-Sahlawi a supporto di un tridente di trequartisti due di questi militano nella Liga Spagnola e sono: Al-Dawsari nel Villareal ed Al-Muwallad che gioca nel Levante, sono giocatori validissimi con una ottima agilità e fantasia calcistica. Il resto dei giocatori della squadra giocano tutti nel campionato Arabo.

Leggi anche:  E' morto Diego Maradona. Ecco come stava El Pibe de Oro nelle ultime settimane

La Russia tecnicamente esprime un gioco europeo, nel campionato Russo militano giocatori importanti che hanno fatto alzare il livello del campionato. Per la Russia allenata da Stanislav Cherchesov, non ha brillato nei match disputati, e la sua percentuale di vittorie è scadente, ma questo non implica che non farà bene al mondiale, perché ha fornito la rosa di giovani talenti pronti a fare il salto di qualità, e uno di questi è Aleksandr Golovin il centrocampista del CSKA Mosca, è stato paragonato a Paul Pogba, per le simili doti calcistiche: come la visione del gioco e l’abilità nel condurre palla a velocità elevata. Questo giocatore può essere la sorpresa di questo campionato del mondo. Ci aspettiamo una sfida a viso aperto da un lato c’è una Russia tecnica con un buon centrocampo, e dall’altra parte del campo c’è una nazione come l’Arabia Saudita veloce e intraprendente dalla parte dell’Arabia Saudita.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo Turris streaming e diretta Tv Serie C

  •   
  •  
  •  
  •