Juve Stabia, notte da sogno: poker alla Viterbese e primato

Pubblicato il autore: Luca Piedepalumbo Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

È stata una notte da sogno, sicuramente da incorniciare, per la Juve Stabia e i suoi tifosi. Le vespe hanno rifilato, infatti, uno spettacolare poker alla Viterbese, nel match di recupero della seconda giornata di campionato del girone C di serie C, e di conseguenza hanno conquistato il meritato primato in classifica. Al Romeo Menti di Castellammare di Stabia, dunque, l’undici di Fabio Caserta si rende protagonista di una delle migliori prestazioni della stagione e si candida seriamente a squadra rivelazione del campionato. La Viterbese di mister Stefano Sottil, invece, complice anche una scarsa condizione fisica a causa dell’inizio posticipato del torneo, non riesce a tenere testa ad una Juve Stabia che diverte e convince il pubblico del Menti. Le vespe agganciano il Rende in vetta alla classifica a 26 punti ma con una gara in meno rispetto ai calabresi. La Viterbese, invece, resta ferma ad un solo punto, conquistato in casa contro la Casertana, ma con la maggior parte delle partite del girone d’andata ancora da disputare.

Leggi anche:  Italia-Galles: quella volta che...i precedenti

La Juve Stabia, nel match casalingo contro la Viterbese, conferma non soltanto di essere una vera e propria macchina da gol ma dimostra al contempo anche grande solidità e robustezza difensiva. Per le vespe di Castellammare di Stabia i numeri parlano chiaro: ben 24 gol fatti e soltanto 5 gol subiti, dati che fanno invidia alle squadre di tutta Italia. Una sfida tra gialloblu quella andata di scena al Romeo Menti, il secondo confronto di sempre tra le due formazioni. Juve Stabia e Viterbese, infatti, si sono incontrate soltanto una volta in campionato nella lontana stagione 1999-2000: le vespe vinsero quella partita, guidate dal tecnico Salvatore Di Somma, per 3-1.

Jvue Stabia-Viterbese: il racconto del match

La Juve Stabia torna a vincere e lo fa nel migliore dei modi. Al “Menti”, nel recupero della seconda giornata le vespe strapazzano la Viterbese. Il poker che lancia la squadra di Fabio Caserta al comando della classifica porta le firme di Paponi (doppietta), Viola e Calò.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

La prima frazione di gioco è caratterizzata da ritmi frenetici e da occasioni da una parte e dall’altra. La prima chance importante è targata Viterbese, con l’attaccante Fabrizio Roberti che al 6′ di testa non inquadra la porta da ottima posizione. al 13′ Viterbese ancora pericolosa con De Giorgi che prova il tiro dal limite ma Branduani si fa trovare pronto. Juve Stabia che risponde con Calò al 15′ da calcio piazzato e Paponi al 21′ che in girata spedisce la sfera alta sulla traversa. È Diego Cenciarelli poi, al 25′, a sfiorare il gol con un preciso tiro dal limite respinto dal portiere delle vespe, protagonista anche qualche minuto più tardi sulla conclusione da distanza ravvicinata di Saraniti. Al 43′ la Juve Stabia sfiora il gol con una girata di testa di Paponi, poi lo stesso Paponi conquista e trasforma il rigore che porta in vantaggio le vespe al 45‘.

La ripresa è caratterizzata da una Juve Stabia a trazione anteriore e padrona del campo. Tuttavia, la prima occasione è firmata Viterbese con una punizione insidiosa del difensore Simone Sini respinta da Branduani. Viterbese vicina al gol anche con Saraniti che a tu per tu con il portiere delle vespe prova il pallonetto e si divora il pareggio. Poi solo Juve Stabia: gli stabiesi sfiorano il gol prima con Troest al 56′, poi con Allievi qualche minuto più tardi. Tuttavia, al 62′ arriva il 2-0: bomber Paponi calcia di potenza dal limite, la sfera colpisce la parte bassa della traversa e si insacca in rete. Al 65′ Branduani salva ancora le vespe su una conclusione dalla distanza di Roberti. Le vespe trovano il terzo gol con Luigi Viola al 78′ su assist al bacio di Mastalli e sfruttando un velo intelligente del solito Paponi. La Juve Stabia, poi, dilaga all’89’ con un destro perfetto di Calò dal limite che fissa il risultato sul 4-0.

  •   
  •  
  •  
  •