Pomigliano-Ercolanese finisce 1-1, il terzino Filippo Di Crosta il migliore in campo

Pubblicato il autore: Donato Pentella 1 Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Nella giornata odierna è andata in scena la sfida delicatissima allo stadio “Vallefuoco di Mugnano”, tra i padroni di casa del Pomigliano Calcio e l’Ercolanese, in un derby salvezza di vitale importanza per entrambe. Il Pomigliano si è schierato in campo con: Caparro,Ferraro,Avella,Savarise,Picascia,Calone,Forquet,Moi,Girardi,Suriano,Labriola. L’allenatore dell’Ercolanese Antonio Maschio ha schierato invece: Lombardo,Paudice,Della Monica,Sorrentino,Di Crosta,Prevete,Tufano,Murolo,Esposito,Ferrie.  Le due squadre campane si sono date battaglia sin dall’inizio della partita. Al 4′ minuto del primo tempo l’Ercolanese passa subito in vantaggio grazie ad Esposito, il quale dopo aver dribblato un paio di avversari, calcia col destro nell’angolino e niente da fare per il portiere Caparro. La squadra ospite si rende ancora pericolosa al 12′ quando il terzino sinistro Filippo Di Crosta, dopo aver sceso tutta la fascia alza un cross perfetto per  Murolo che di testa trova la deviazione del difensore avversario in calcio d’angolo.  Al 31′  i padroni di casa provano ad agganciare il pareggio con Suriano che con il destro calcia in porta trovando reattivo il portiere Lombardo. Al 37′ arriva il pareggio per il Pomigliano: Picascia direttamente da corner serve Avella che in semirovesciata insacca in rete tra la mischia. La ripresa si è aperta con il Pomigliano in avanti con Girardi che  prova a rendersi pericolo, ma il portiere Lombardo  para in due tempi. Al 65′ i padroni di casa rimangono in dieci dopo la doppia ammonizione del centrocampista Moi. Nonostante la superiorità numerica, l’Ercolanese non riesce a trovare il gol del vantaggio. I granata ospiti  ci provano al 76′ con Figliolia bravo a calciare in area ma che trova l’opposizione dell’estremo difensore Caparro. Nei minuti di recupero anche l’Ercolanese rimane in dieci con la doppia ammonizione di Della Monica. La partita si conclude sull’1-1, un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre. Ottima partita per il giovane gioiellino ex Frattese Filippo Di Crosta (classe ’98), che si è riveleto il ‘Man of the Match‘, grazie ad una prestazione più che positiva sia in fase difensiva quanto in fase offensiva. Il terzino ha sfruttato in campo tutte le sue qualità che lo hanno contraddistinto l’anno scorso alla Frattese, contrastando e pressando il portatore di palla avversario e rendendosi utile sovrapponendosi sulla fascia per aiutare i compagni nelle azioni offensive.

Leggi anche:  Juventus, è morto Giampiero Boniperti

  •   
  •  
  •  
  •