Juventus, Douglas Costa-Bonucci: perché il brasiliano non è stato punito? Dybala ora può riconquistare Allegri

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Douglas Costa – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Douglas Costa out, occasione per Dybala. Contro il Sassuolo ha giocato titolare, non benissimo. La doppietta di Cristiano Ronaldo e la follia finale di Douglas Costa hanno fatto passare la cosa in secondo piano. Forse anche in terzo. Paulo Dybala si era ripreso il suo posto nell’attacco della Juventus. Dopo due panchine consecutive, con Lazio e Parma, la Joya è tornato titolare. L’ex Palermo ha giocato largo a destra nel tridente con CR7 e Mandzukic, ma non ha inciso più di tanto. Ora però Dybala ha di fronte a sé un periodo cruciale per il proseguo della stagione. Douglas Costa è stato squalificato per quattro giornate e la Juventus non farà ricorso. Questo vuol dire che l’ex Bayern Monaco tornerà disponibile in campionato per il match contro il Genoa, del prossimo 21 ottobre. Dybala dunque avrà più chance per mettersi in mostra.

Frosinone, Bologna, Napoli e Udinese, queste le quattro partite in cui non sarà presente Douglas Costa. Allegri potrà utilizzare il brasiliano nei due match di Champions League di questa sera e del 2 ottobre, ma non in campionato. Dybala dovrà farsi trovare pronto e cercare di adattarsi al ruolo di attaccante esterno. Già, perché appare difficile che Allegri possa tornare in tempi brevi al 4-2-3-1. In questo momento la Juventus ha bisogno di giocare con tre centrocampisti. Questo lascia un solo posto disponibile in attacco, visto che gli altri due sono di Ronaldo e Mandzukic. Dybala dovrà vincere la concorrenza di Bernardeschi. Non sarà facile, ma se la Joya vuole riprendersi la Juve ha un solo modo per farlo: correre, giocare bene e segnare.

Douglas Costa, giusto farlo giocare con il Valencia?

Mentre la sentenza del Giudice Sportivo non era stata ancora emessa, Allegri aveva già convocato Douglas Costa per la trasferta di questa sera a Valencia. Giusto? Sbagliato? Impossibile non ripensare al caso-Bonucci contro il Porto. Il difensore era stato escluso per motivi disciplinari, visto il plateale litigio con Allegri durante un Juventus-Palermo. O meglio Bonucci era partito con la squadra, ma poi era stato spedito in tribuna sul famoso sgabello. Douglas Costa, dopo aver altrettanto platealmente sputato a Di Francesco è stato regolarmente convocato per Valencia.

Ci si sarebbe aspettato una punizione da parte della Juventus. Perché litigare con un allenatore ci può stare, ma sputare in faccia ad un avversario è un atto vile e vergognoso. In casa bianconera però non l’hanno pensata così. Douglas Costa questa sera sarà al Mestalla, magari giocherà e segnerà. Tutto poi sarebbe dimenticato e quello successo domenica verrà derubricato a “cose di campo”. Ma se non si punisce chi sbaglia, e di grosso, come si può pretendere di dare il buon esempio ai più giovani? Allegri ci pensi bene fino a stasera. E’ ancora in tempo per mandare in tribuna Douglas Costa, magari su uno sgabello. Al Mestalla ce ne sarà certamente qualcuno.

  •   
  •  
  •  
  •