Consigli per il mercato dal mondiale di Russia 2018: Lozano, Mina e altri top player

Pubblicato il autore: chris4910 Segui
Rubrica mondiali 2018 SuperNews

Rubrica Mondiali Russia 2018 SuperNews

I Mondiali di Russia 2018 sono entrati nel vivo: oggi, infatti, inizierà la fase ad eliminazione diretta, con due partite che sulla carta promettono spettacolo: Francia-Argentina (in programma alle ore 16:00 alla Kazan Arena) e Uruguay-Portogallo (che si giocherà alle ore 20:00 allo Stadio Olimpico Fist di Sochi).
Ma, più in generale, la manifestazione sta offrendo grande spettacolo, attirando a sé gli innumerevoli occhi di osservatori, dirigenti ed allenatori che stanno cercando di acquistare calciatori di valore per le rispettive squadre di club. Vediamo quali sono i giocatori che in questa manifestazione si stanno mettendo decisamente in luce.

Innanzitutto partiamo dalla squadra di casa, la Russia, che sta mettendo in evidenza due talenti su tutti: Alexander Golovin e Denis Cheryshev. Il primo gioca nel campionato russo, nel CSKA Mosca, è un classe ’96 ed ha già disputato varie partite di Champions League, oltre ad aver esordito in Nazionale quando aveva appena 18 anni, sotto la guida di Fabio Capello (che recentemente ha avuto giudizi positivi su di lui nel corso di un’intervista). Golovin è valutato dal suo club circa 25-30 milioni di euro, ma la quotazione è destinata a salire, soprattutto se il cammino della Russia proseguirà. Su di lui ci sono gli occhi della Juventus, ma anche del Chelsea e dell’Arsenal.
Cheryshev, classe ’90, è cresciuto nella cantera del Real Madrid, ma in prima squadra ha avuto poco spazio. E’ stato ceduto al Villarreal prima ed al Valencia poi, per far ritorno, nell’ultima stagione, proprio al “Sottomarino giallo”, in cui si è ritagliato un posto importante in squadra. In questo mondiale è partito da riserva, ma poi l’infortunio di Dzagoev gli ha concesso un ruolo fisso, e lui ha ripagato con tre reti molti importanti. Al momento dovrebbe rimanere al Villarreal, ma di certo le sue prestazioni non sono passate inosservate, e più di un club farà un sondaggio per cercare di strapparlo al club spagnolo.

Leggi anche:  Lazio Yazici, il turco del Lille che fece tripletta al Milan piace molto a Tare

Passando nel continente americano, e più precisamente nel Centro-America, non possiamo non parlare di                Hirving Lozano. E’ uno dei talenti più puri del calcio messicano: classe ’95, è cresciuto nel Pachuca, con cui ha esordito nella massima serie messicana, prima di passare, nell’estate scorsa, al PSV Eindhoven per circa 8 milioni di euro. In Olanda il suo talento ha brillato molto, con Lozano che ha messo a segno tante reti che hanno aiutato il PSV a vincere il campionato. La sua quotazione, al momento, si aggira intorno ai 30-35 milioni, ma un suo ulteriore exploit nella kermesse farà di certo schizzare la sua valutazione ancora più in alto.
Oltre a Lozano, tra le file messicane sono da citare anche altri giocatori come Layun, Herrera e Guardado, che non sono più giovanissimi, ma che potrebbero far gola a più di qualche squadra.

Leggi anche:  Lazio Yazici, il turco del Lille che fece tripletta al Milan piace molto a Tare

Rimanendo in America, ma spostandoci a sud, arriviamo in Colombia, e di certo il nome caldo è quello di                      Yerry Mina. Difensore centrale classe ’94, Mina è cresciuto in patria, prima nel Deportivo Pasto e poi nel Santa Fe. Nel 2016 va in Brasile al Palmeiras, con cui si mette in luce ed attira su di sé le attenzioni del Barcellona, che lo preleva nel gennaio scorso. In maglia blaugrana fatica ad imporsi, chiuso da Pique e Umtiti, e gioca poche partite. I questo mondiale è partito come riserva, ma nella seconda partita è stato inserito dal c.t. Pekerman ed ha ripagato la fiducia con due reti in due partite, che sono valse alla Colombia la qualificazione agli ottavi di finale.
Il Barcellona, al momento, vorrebbe cederlo solo in prestito per farlo crescere: su di lui ci sono Valencia, Liverpool, ed alcuni club brasiliani, come lo stesso Palmeiras ed il Cruzeiro.

Leggi anche:  Lazio Yazici, il turco del Lille che fece tripletta al Milan piace molto a Tare

In casa Svizzera, la stella che sta brillando maggiormente è quella di Xherdan Shaqiri. Il classe ’91, che gioca nello Stoke City, quest’anno è retrocesso con il suo club dalla Premier League alla Championship, e sicuramente non rimarrà nei Potteries. Le sue prestazioni in Russia, poi, hanno attirato molti club, tra cui il Liverpool, che, pare, voglia riportarlo nella massima serie inglese. Sarebbe una nuova esperienza in un top club per Shaqiri, dopo quelle non positive al Bayern Monaco ma soprattutto all’Inter.

Se questi sono i giocatori che saranno sicuramente protagonisti nelle sedi del calciomercato, dobbiamo citare anche chi, in questo mondiale, si sta mettendo in evidenza ma è già stato acquistato: si tratta del giapponese                        Takashi Inui. Acquistato dal Betis Siviglia a parametro zero dall’Eibar, il calciatore giapponese sta stupendo tutti, dimostrandosi uno dei giocatori più importanti per la sua Nazionale. Chissà, se non avesse firmato per il Betis qualche top club ci avrebbe fatto un pensierino…

  •   
  •  
  •  
  •