Lega Pro, il Catanzaro fa bene ma il Trapani trionfa

Pubblicato il autore: Paola Tolomeo Segui

Finisce 1-2 Catanzaro-Trapani in favore della squadra ospite che non si ferma e lascia il segno anche per la 29^ giornata di Serie C, Girone C.
Il Catanzaro si fa trovare pronto, regala una buona prestazione ma niente si può fare contro la squadra siciliana che si porta a 53 punti piazzandosi seconda in classifica.
I 22 giocatori in campo dedicano un minuto di silenzio in ricordo di Davide Astori, al quale si uniscono i tifosi. Anche il “Nicola Ceravolo” piange silenziosamente il capitano della fiorentina.
Fischiato l’inizio, è il Catanzaro a sorprendere sull’attacco con il Trapani che si difende. La prima occasione del vantaggio la crea al 23′ Nicoletti portandosi il pallone in area che però finisce alto sulla traversa.
Ci riprova sempre la squadra padrona di casa e questa volta con Puntoriere ma Furlan risolve con i suoi pugni.
Il Trapani attacca poco ma quando lo fa è decisivo. Sul finire del primo tempo, da un’azione partita da calcio d’angolo, Polidori fa centro in porta con un destro preciso. Finisce così il primo tempo con il Trapani in vantaggio di un goal nonostante sia stato il Catanzaro la vera giocatrice presente in campo per i 45′ minuti.
A inizio secondo tempo, è l’azione di Falcone a lasciare con il fiato sospeso. Supera tutti, crea un cross violento ma Furlan è ancora una volta in allerta e respinge. Il 50′ è però il minuto del pareggio. Ci pensa un Infantino impeccabile su calcio di  rigore.
La partita ricomincia e a deciderla è di nuovo il Trapani. Al 57′ Evacuo si fa spazio tra la difesa giallorossa e con un sinistro quasi studiato trafigge Nordi. Il Trapani è di nuovo in vantaggio ma faticherà a mantenerlo perché con l’espulsione di Evacuo, rimarrà in dieci. Ne approfitta Falcone che vuole sfruttare il cross di Letizia ma il tiro finisce in alto sulla traversa.  La partita continua tra attacchi e contrattacchi, soprattutto quelli del Catanzaro che insiste fino alla fine ma il risultato è deciso.
Dopo i 5 minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine.
Il Trapani decolla ma il Catanzaro mantiene la testa alta. Ferma a soli 5 punti dalla zona playout mentre quella playoff rimane lontana solo tre punti, la squadra giallorossa viene salutata dagli applausi della sua curva che riconosce il buon gioco fatto e la presenza di una squadra che torna a farsi sentire. Non era facile e forse non era questo l’inizio che Pancaro voleva però sono pochissime le cose da recriminare ad una squadra che meritava di più.

Leggi anche:  Dove vedere Vibonese Ternana Serie C: streaming gratis e diretta su Cusano Italia TV?

Alessandro Calori, allenatore del Trapani, commenta così il match: “Abbiamo fatto una partita di carattere, d’organizzazione, soprattutto dopo l’inferiorità numerica. Abbiamo creato occasioni anche in dieci, non ci siamo disuniti. Lo sentivo già che sarebbe stata difficile ma noi siamo stati squadra, abbiamo concesso qualcosa all’inizio ma poi abbiamo chiuso gli spazi. Ci interessava vincere e l’abbiamo fatto con merito”.

Con tutta la grinta in corpo, il Trapani ospiterà domenica 18 marzo alle 14:30 il Bisceglie mentre per il Catanzaro il prossimo appuntamento sul calendario è allo “Stadio degli Ulivi” contro la Fidelis Andria.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: